I gatti… o li ami alla follia o preferisci i cani. Perché?

I felini domestici dimostrano l’affetto a modo loro. Vi osservano, per esempio, con lo sguardo killer mentre dormite, iniziano a correre per la casa senza un motivo a notte fonda, vi graffiano per fare un complimento e gettano a terra tutto quello che vogliono.

Per tutte le cat lovers tutto questo suonerà molto familiare. E sono proprio queste peculiarità del gatto che ve lo fanno amare alla follia.

Come voi, addicted, nel 1990 un’appassionata, la Signora Oriella Del Col, convinse la giornalista Claudia Angeletti della rivista Tuttogatto a creare la Giornata Nazionale del Gatto.

Perché si celebra il 17 febbraio? Febbraio è il mese dell’Acquario, ovvero degli spiriti liberi e anticonformisti. Il 17 è un numero che da sempre viene visto come un porta sfortuna e che, ça va sans dire, è anche associato ai gatti neri. In più un’antica tradizione sanciva febbraio come “il mese dei gatti e delle streghe” perché legati all’esoterismo, anche grazie alle loro doti extra-sensoriali.

E se la credenza popolare ci suggerisce, erroneamente, che il gatto nero porti sfortuna, quello bianco è da sempre ritenuto un simbolo benaugurante e di buon auspicio, perché utilizzato per tenere lontano i topi e difendere le scorte alimentari sulle navi che facevano viaggi molto lunghi.

Proprio il gatto bianco è tra i più popolari del momento. Il fashion designer Karl Lagerfeld, per esempio, ha elevato la sua Choupette a star, anche su vestiti e accessori.

I white cats sono i più popolari su Instagram e il più corteggiato di Hollywood e dintorni si chiama Tardar Sauce, meglio comosciuta con il soprannome Grumpy Cat.

 

Starina è invece l’iconico micio di Hendrick’s Gin che, come altri felini, sembra gradire particolarmente il cetriolo, uno degli ingredienti principali del famoso distillato. Da qui nasce l’interesse del brand di approfondire tutto, ovvero vita-morte-miracoli, intorno al gatto bianco.

[embedded content]

Per esempio, sapete quale è la città italiana con la maggiore concentrazione di gatti bianchi? È Torino che vanta circa 1.505 colonie feline con oltre 29.000 gatti e più di 850 gattare che, secondo una ricerca di qualche anno fa, spendono oltre 500 euro al mese per sfamarli. Siamo appena sopra i 34 gatti per abitante, un terzo dei quali sono bianchi. Il capoluogo piemontese ha inoltre emesso un bando per cercare sostenitori che potessero occuparsi dell’alimentazione dei felidi e, tra gli appassionati in città, c’è Samuel Romano, frontman dei Subsonica, che ha un gatto bianco di nome Bonz.

Ma la curiosità più bella arriva dalla piccola cittadina di Seborga, in provincia di Imperia, dove, tra i vialetti ciottolati e le stradine caratteristiche, troverete 320 persone e tantissimi gatti. Alla domanda «come mai un numero così elevato di gatti?», gli abitanti vi risponderanno: «…tanti gatti? Non ci siamo mai accorti che ce ne fossero tanti», proprio perché in questo insolito borgo ligure gatti e persone si sono creati una felice e spensierata convivenza.

Che aggiungere… buona Giornata Nazionale del Gatto… Miao!

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?