BOLZANO. Alcune azioni, che non appartengono al corredo comportamentale della propria specie, possono, per questo motivo, essere istintivamente fraintese o risultare di difficile lettura.Per i cani, una di queste può essere l’abbraccio: un gesto che per noi umani esprime affetto, amore, unione ed ha quindi un’implicita valenza positiva.I cani posseggono indubbiamente, in modo individualmente più o meno marcato, un’evidente fisicità e dunque amano il contatto, ma non è facile per loro avere una comprensione del valore di questo trattenimento, di questo blocco imposto da un abbraccio.D’altronde l’unico comportamento canino che prevede una trattenuta prolungata con le zampe anteriori ed assomiglia perciò ad un abbraccio, è l’atto di monta, che esprime, anche al di fuori della funzione riproduttiva, un atteggiamento di parziale dominanza.Per questo, difficilmente un abbraccio imposto potrà determinare nel cane un’istintiva sensazione positiva.Non a caso alcuni cani, se vengono abbracciati, specialmente da dietro, possono reagire malamente.Certamente la maggioranza dei cani impara a considerare innocuo e a tollerare il nostro abbraccio, ma tra tollerare o avere il piacere c’è una certa differenza. Se noi partiamo dal presupposto che l’abbraccio debba avere un valore positivo, assumiamo la convinzione che questo gesto non possa determinare altro che una sensazione di piacere, mentre questo a volte può risultare un equivoco.Anche noi umani, che non abbiamo un uso della bocca paragonabile a quello dei cani, ci possiamo trovare in difficoltà nella comprensione di alcuni comportamenti canini.Uno di questi è la sgridata, il rimprovero che i cani esternano, principalmente nei confronti dei cuccioli, per imporre uno stop ad un’azione che sta uscendo dai confini del lecito.Non a caso è questa un’azione che avviene in maggior misura da cane a bambino, sia perché le provocazioni dei bambini nei confronti dei cani sono frequenti, sia perché educare e sgridare i soggetti più giovani ha un significato corretto anche per i cani. (Esistono naturalmente i cani a tolleranza totale, i più adatti alla convivenza con i bambini più piccoli).Alcuni cani sgridano solo con una modalità vocale, altri usano un veloce morso a vuoto, solitamente vicino alla faccia ed altri ancora arrivano ad usare un colpo di muso od un fulmineo pizzico, di norma solo con gli incisivi.Quest’ultima forma è quella per noi più difficile da interpretare, anche perché sulla nostra pelle, più delicata della loro, i denti lasciano sempre il segno e nella nostra istintiva lettura un morso è sempre un morso.Provando a sforzarci di comprendere l’intenzione possiamo però scoprire che la differenza tra il pizzico che vale come sgridata ed un morso vero, che ha la volontà di fare danni, è quella che intercorre tra una sberletta sul sedere ed un pugno da K.O.Cerchiamoperciò di imparare ad inquadrare i comportamenti dei cani per il loro reale significato, per non sopravalutarne alcuni e allo stesso modo per non rischiare di sottovalutarne altri.* * *educatore cinofiloconsulentedi psicologia canina

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?