I cani sono animali dalla spiccata espressività, mutuata dai lupi da cui discendono e poi modellata nel corso della millenaria convivenza con l’uomo. Del cane, spesso, si dice che gli manchi solo la parola, proprio in virtù del suo ampio bagaglio di movimenti espressivi e nessun proprietario di cane ha mai dubitato che la tipica espressione da cane bastonato assunta dal proprio animale sia fatta a bella posta per comunicare qualcosa. Il variegato linguaggio non verbale dei cani, insomma, non è certo una sorpresa. Un nuovo studio ha rivelato però che i cani producono più espressioni facciali quando un essere umano li guarda e che queste espressioni vengono dunque usate per comunicare e, forse, per manipolarci.

Cane meticcio

Secondo Juliane Kaminski, autore principale dello studio, la capacità dei cani di elaborare espressioni facciali se osservati dall’uomo è un comportamento acquisito nel corso dell’evoluzione © Ingimage

Lo sguardo tra un labrador e la sua padrona

L’esperimento ha dimostrato che i cani tendono ad assumere con più frequenza un’espressione in grado di raccogliere una preferenza umana © Ingimage

Cane con espressione triste

I ricercatori si sono concentrati in particolare sull’espressione più frequente dei cani, quella da “cucciolo triste”, catalogata come AU 101. Tale espressione avrebbe una grande influenza sugli umani e i cani che la assumono tendono ad essere adottati più velocemente degli altri © Ingimage

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?