Probabilmente molti politici dell’opposizione all’attuale governo boliviano farebbero di tutto per avere la popolarità di cui gode il cane randagio Petardo. Talmente famoso da essere diventato il simbolo contro la rielezione del presidente Evo Morales: il 21 febbraio prossimo i boliviani verranno chiamati alle urne per il referendum che deve decidere se permettere la rielezione dell’attuale presidente nella campagna elettorale del 2019. 

Petardo è uno dei tanti cani meticci randagi che vivono, o meglio sopravvivono, per le strade del Paese sud-americano. Nel luglio scorso questo cane si è unito alla marci dei minatori della regione di Potosi nata per attirare l’attenzione del governo sulle difficili condizioni economiche dell’area e della necessità di maggiori investimenti. Petardo si è unito a loro durante la marcia durata 27 giorni e più di 500 chilometri verso La Paz. I minatori hanno deciso di chiamarlo così per il coraggio dimostrato, anche quando i petardi ed esplosioni di dinamite avrebbero fatto fuggire molte persone.  

Ora Petardo ha dismesso il caschetto e i panni del minatore “per scendere in campo” nella battaglia referendaria. «Siamo convinti che se Petardo potesse parlare, ovviamente direbbe di “no” nella campagna per la rielezione», ha detto uno dei leader dell’opposizione. E il suo successo è anche rimarcato dalla pagina Facebook a lui dedicata “Petardo presidente” già seguita da oltre 27mila persone. 

Dura la replica del partito di governo che ha evidenziato come l’utilizzo di un cane in una campagna politica sia la prova della povertà della leadership e delle parole che possono mettere in campo gli oppositori politici. 

La popolarità di Petardo però può comunque aiutare in una sfida che allo stato attuale sembra molto equilibrata: gli ultimi sondaggi vedono un sostanziale equilibrio fra il “si” e il “no” nei confronti della ricandidatura di Morales al potere dal 2006. 

E Petardo? Lui intanto si gode l’affetto di chi l’ha salvato dalla sua vita da randagio, ben più importante dei certificati da “eroe” e delle medaglie di una politica di cui lui senza dubbio non è molto interessato. 

twitter@fulviocerutti  

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?