OIE FREE STATUS.pngSu mandato del WTO, l’Organizzazione mondiale della sanità animale  ha riconosciuto l’Italia è ufficialmente indenne da Peste suina classica.

L’Organizzazione mondiale per la Salute Animale (Oie) ha riconosciuto all’Italia lo stato sanitario di Paese indenne per la Psc (Peste suina classica). La risoluzione, votata dai 180 Capi servizi veterinari nel corso della 84° Assemblea Generale che si è chiusa il 27 maggio a Parigi, scaturisce dall’esame del dossier presentato dalla Direzione generale della sanità animale e farmaco veterinario, valutato favorevolmente dalla speciale Commissione dell’Oie.

“Un traguardo prestigioso – ha dichiarato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin – per la tutela della salute e del benessere del patrimonio zootecnico nazionale, frutto dell’impegno per il controllo e l’eradicazione della malattia da parte della veterinaria pubblica italiana, ma, al tempo stesso, un aiuto decisivo e un’opportunità in più per le imprese nazionali interessate all’export di prodotti alimentari di origine suina”.

Complessivamente, l’Assemblea dell’OIE ha valutato le richieste di classificazione di status e di valutazione dei programmi nazionali di controllo di 25 Paesi.  Insieme all’Italia, sono stati dichiarati ‘desease-free’, indenni da Peste suina classica,  la Repubblica Ceca, la Germania, la Nuova Caledonia, la Nuova Zelanda e la Polonia.

Dal 1998, l’OIE ha il mandato da parte del WTO a riconoscere ufficialmente zone indenni da malattie dei paesi per scopi commerciali. La procedura per il riconoscimento ufficiale dello status di malattia dall’OIE è volontaria e si applica attualmente alle seguenti malattie: peste equina; afta epizootica, Bse, peste bovina, peste suina classica, peste dei piccoli ruminanti, pleuropolmonite contagiosa dei bovini.

New official disease status and disease control programmes recognised by the OIE
La mappa degli status aggiornati agli esiti della 84° assemblea OIE  sarà disponibile qui

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?