La storia dei dinosauri ha sempre affascinato sia i grandi ma soprattutto i piccini. Se oggi sono gli uomini a dominare il mondo, un tempo tale ruolo spettava ai giganti della preistoria. Di loro abbiamo appreso molto, ma altrettanto resta ancora da scoprire; la loro estinzione avvenuta oltre 60 milioni di anni fa non ne agevola di certo lo studio. 

A scuola ci hanno sempre insegnato che la loro estinzione ha coinciso con la fine del regno dei grandi rettili ed il progressivo inizio del mondo dei mammiferi. Ma prima dei dinosauri, quali erano gli animali presenti sul nostro pianeta? A questa domanda ha provato a rispondere un gruppo di paleontologi del Virginia Tech College of Science guidati da Michelle Stocker. Gli esiti delle loro ricerche sono state pubblicate sulla rivista “Sciencedaily”. Nello specifico i ricercatori hanno identificato una nuova specie di rettile estintosi 230 milioni di anni fa. Come sappiamo dai banchi di scuola, l’impero dei dinosauri nacque 10 milioni di anni dopo, ovvero 220 milioni di anni fa.

Ma chi era quindi l’antenato dei dinosauri? Partendo da un frammento del fossile del cranio, i ricercatori statunitensi hanno ricostruito le sembianze dell’animale. A tal fine si sono avvalsi di una tac oltre ad un confronto con altri fossili. All’animale è stato attribuito il nome di Triopticus primus, in quanto la fossetta in cima alla testa, sembra in tutto e per tutto un terzo grande occhio. Il rettile estinto era dotato anche di una calotta cranica molto spessa, molto simile a quella di altri dinosauri vissuti però 100 milioni di anni dopo, i pachicefalosauri.

I risultati di tale ricerca sono alquanto sorprendenti, in quanto dimostrano un’evidente somiglianza tra i rettili vissuti in epoche storiche differenti. La dott.ssa Stocker ha infatti affermato che “il Triopticus è uno straordinario esempio di convergenza evolutiva tra dinosauri parenti, coccodrilliani e i dinosauri successivi a noi noti“. Non a caso molti altri animali estinti e scoperti con il Triopticus nella località di Otis Chalk in Texas, somigliano ai dinosauri vissuti in epoche successive. E’ questo il caso degli spinosauri e degli ankylosauri.

Sterling Nesbitt, uno dei ricercatori, ha potuto così concludere che l’estinzione del primo gruppo di rettili e la nascita dei dinosauri non costituì un netto taglio con il passato, in quanto l’evoluzione di questi ultimi si realizzò seguendo le forme e le caratteristiche dei loro avi. La conclusione sarebbe confermata anche da un altro caso di “convergenza evolutiva” che si ha avuto modo di appurare: già 100 milioni di anni prima della comparsa dei dinosauri, sul nostro pianeta erano presenti dei rettili nell’aspetto e nelle dimensioni molto simili agli attuali coccodrilli. 

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?