AGRIGENTO. Sarà la ditta Sigma di Riccardo Lauricella ad occuparsi del servizio di cattura dei cani randagi del territorio comunale di Agrigento, del ricovero e della cura, oltre al mantenimento degli animali in canile rifugio, per la durata di un anno.

Lo ha deciso il Comune di Agrigento che ha aggiudicato in via definitiva, l’appalto alla ditta agrigentina per un importo pari a 162.363 euro. L’impresa Sigma, infatti, ha praticato la migliore offerta per l’importo contrattuale al netto del ribasso del 2% di 162.363 euro oltre Iva. Il 10 aprile scorso, con determinazione del dirigente del terzo settore, Gaetano di Giovanni, era stato approvato l’elenco prezzi, il preventivo di spesa, il capitolato d’oneri, il modello di Patto d’integrità, i modelli di domanda per la partecipazione, lo schema per le lettere di invito, la scelta dle sistema di gara e l’impegno di spesa per il servizio di cattura dei cani randagi del territorio comunale di Agrigento, del ricovero e della cura, oltre al mantenimento degli animali in canile rifugio, per la durata di un anno.

Per un importo complessivo di 210.000 euro oltre iva, così ripartite: 140.000 per il 2018 e 70.000 per il 2019. Era stato scelto di procedere all’affidamento del servizio mediante procedura aperta con indagine di mercato. Il 30 aprile è stata presentata al Comune l’offerta formulata dalla Sigma Sas che in seguito è stata ritenuta idonea a contrarre il contratto con il Comune. La Sigma svolge questo servizio per il Comune di Agrigento dal 2015.

Secondo il capitolato d’appalto, la struttura dovrà possedere oltre che ambienti – ricovero come canile rifugio, anche una apposita zona contumaciale adibita a canile sanitario ed essere dotata di un locale per le cure sanitarie e per la predisposizione da parte del Comune di un ambulatorio veterinario dove effettuare le operazioni di anagrafe e sterilizzazione dei cani. L’impresa dovrà essere convenzionata con medico veterinario che avrà la responsabilità sanitaria della struttura e che assicurerà le cure sanitarie necessarie ai cani ricoverati nel canile rifugio. I locali di permanenza dei cani devono garantire un ambiente appropriato per il benessere degli animali. Il numero dei posti minimi disponibili per il Comune di Agrigento per il ricovero dei cani dovranno essere pari a 130 con pagamento comunque sempre in base all’effettivo utilizzo. La pulizia dovrà essere svolta con cadenza giornaliera e periodicamente dovranno essere effettuati a carico dell’impresa interventi di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione. Ed ancora l’alimentazione dei cani ricoverati sarà sottoposta al controllo da parte dell’Asp – servizi veterinari. L’impresa aggiudicataria si è impegnata a consegnare i cani custoditi presso la propria struttura ai proprietari, cittadini o associazioni protezionistiche che ne facciano richiesta, previa autorizzazione comunale. Per quanto riguarda la cattura dei randagi, l’impresa dovrà provvedere alla cattura dei cani vaganti nel territorio del comune di Agrigento con sistema indolore e senza ricorrere all’uso di tagliole, di bocconi avvelenati o di pungoli, dietro segnalazione, anche via mail, dell’amministrazione comunale ed entro 24 ore dalla stessa segnalazione. Per il ricovero ci sono precise diposizioni:  “Consiste – si legge nel capitolato d’appalto -nel mantenere in vita il cane secondo le norme vigenti in materia. L’Alimentazione in particolare dovrà avvenire conformemente alle tabelle dietetiche veterinarie vistate dalle competenti autorità. L’impresa provvederà a propria cura e spese alla tenuta di appositi registri a fogli fissi nei quali siano annotati ed indicati “separatamente” per ciascun cane i seguenti dati: schedatura del cane con foto ed ubicazione dello stesso nell’apposito recinto numerato e data di ingresso; scheda clinica nella quale annotare le condizioni del cane, le visite di controllo (mediche ed amministrative) effettuate ed ogni altra notizia necessarie al caso; eventuale decesso naturale o abbattimento.

Ultima modifica: 17 luglio 2018

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?