terremoto26 300x300Aggiornamenti dal Presidente Roberto Camaiani sul grave sisma che ha colpito il territorio Piceno. I funerali di Marisol.
Dall’Ordine dei Medici Veterinari di Ascoli Piceno arriva l’ultimo aggiornamento sul dopo-sisma. A firmarlo è il Presidente Roberto Camaiani che dettaglia le attività del Servizio Veterinario del Dipartimento di Prevenzione della ASUR Marche Area Vasta n. 5 di Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto, di cui lo stesso Camaiani è Responsabile di Struttura Semplice per la “Vigilanza Programmata”.

Già dal mattino del 27 agosto il Servizio Veterinario ha insediato ad Arquata del Tronto un Presidio di Veterinaria e Sicurezza Alimentare, garantendo fin dai primi momenti successivi al sisma, in particolare: assistenza sanitaria su animali d’affezione e da reddito, attività nell’ambito della sicurezza alimentare e supporto tecnico per lo stoccaggio delle derrate alimentari di origine animale.
Il Presidio ha visto coinvolti, con presenza quotidiana, personale tecnico e Medico Veterinario della ASUR AV 5, dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e delle Marche e dell’Ospedale Veterinario Universitario Didattico di Camerino.

“Il nostro Presidio– spiega il Presidente Camaiani-  attrezzato con postazione telematica, è entrato quindi a far parte integrante del Coordinamento Tecnico Interregionale con sede a Rieti. A tutto ciò va aggiunto il coordinamento con gli operatori delle Associazioni di volontariato, Carabinieri del NAS e Corpo Forestale dello Stato”.

Il 6 settembre ad Ascoli Piceno si sono svolti i funerali privati di Marisol, figlia di diciotto mesi del giovane collega Massimiliano Piermarini a cui ha partecipato  il Presidente Camaiani. “La cerimonia, particolarmente commovente e toccante, si è svolta nel chiostro di S. Angelo Magno poiché l’attigua chiesa è inagibile dopo il sisma- riferisce il Collega-  Dietro l’altare erano esposti tutti i gonfaloni dei Sestieri cittadini con le loro rappresentanze: la piccola bara bianca era coperta con un drappo del sestiere della Piazzarola, a cui appartiene da sempre la famiglia, ed era circondata dai 5 Vigili del Fuoco che avevano estratto dalle macerie i tre componenti della giovane famiglia, e dalle chiarine e i tamburini che hanno salutato il piccolo feretro con i tipici squilli e ritmi e da una rappresentanza dei giovani sbandieratori”.

Dal 24 Agosto si sono registrate circa cinquemila scosse per cui “non siamo ancora fuori dall’incubo e l’angoscia aumenta. In città e nelle frazioni intorno ad Ascoli Piceno cittadini che si sentono poco sicuri delle proprie vecchie abitazioni ancora dormono in auto nei piazzali.“- conclude Camaiani. Poche ore fa si è registrata una nuova scossa di M 2.4 ad Ascoli Piceno.

ANMVI rinnova l’invito alle devoluzioni spontanee sul conto corrente aperto dalla FNOVI all’indomani del sisma.
IBAN: IT67G0569603226000041000X07)
Intestazione e causale: ‘FNOVI – Emergenza veterinaria terremoto Centro Italia’.

Lettera ANMVI ai Presidenti degli Ordini delle province terremotate

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?