foto inverunoI cani, di 9 e 7 anni, l’hanno azzannata mortalmente. La Asl deciderà se procedere all’abbattimento.

Uccisa a 76 anni dai suoi due cani, a cui tutte le mattine dava da mangiare e a cui era molto legata. Prima le hanno azzannato la testa. Poi un’altra scarica di morsi al volto e alla gola: chi ha avuto modo di vederla, prima al centro di quel cortile e poi in sala operatoria, all’ospedale Niguarda di Milano, riesce solo a dire che la pensionata era irriconoscibile.

I fatti si sono svolti a Inveruno, in provincia di Milano. I vicini hanno cercato di entrare in cortile, ma non sono riusciti a superare la recinzione. Poco dopo, sono arrivati i carabinieri: uno di loro ha sparato un colpo di pistola in aria, riuscendo a liberare la donna, dalla presa dei cani, Nera e Muk.

Sul posto della tragedia sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Legnano e della stazione di Cuggiono, tecnici e veterinari della Asl Milano 1 e gli agenti della polizia locale di Inveruno, che hanno fatto i rilievi del caso.

In realtà è il figlio il ‘ vero padrone’ dei due american staffordshire terrier. Secondo le prime ricostruzioni, ancora al vaglio delle forze dell’ordine, la donna stava per uscire di casa, quando ha accarezzato uno dei due cani. L’altro, mal interpretando il gesto, le si sarebbe rivoltato contro.

I due cani sono stati trasferiti alla Roveda (frazione di Sedriano), dove c’è un noto allevamento per cani. Nei prossimi giorni l’Asl deciderà se chiedere alla magistratura di procedere all’abbattimento dei cani.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?