Un nonno dorme beatamente sul divano, con un micio appisolato accanto. La fotografia sembra scattata in un soggiorno di casa, invece è stata condivisa sulla pagina Facebook del Safe Haven Pet Sanctuary di Green Bay, negli Stati Uniti, e la scena si svolge ogni giorno all’interno di quel rifugio per gatti randagi. 

L’uomo, il settantacinquenne Terry Lauerman, adora talmente i mici che va quotidianamente al Safe Haven Pet Sanctuary a tenere compagnia ai quattro zampe che lì sono ospitati. E, come un qualsiasi proprietario, si siede accanto a loro e schiaccia un pisolino. 

“Si è presentato sei mesi fa, con una spazzola per gatti in mano. Si siede, spazzola un po’ un micio e poi si addormenta”, ha sorriso la fondatrice del centro, Elizabeth Feldhausen. “Non ha mai nemmeno chiesto di diventare un volontario: alla fine gli abbiamo detto che lo era comunque e gli abbiamo fatto compilare il modulo”. 

Terry dorme un’oretta, poi si sveglia e cambia gatto a cui dare attenzioni. Il suo sonno tranquillo, anche se involontario, ha ispirato gli altri volontari a dedicargli un post di Facebook che è subito diventato virale, con oltre 3 milioni di visualizzazioni. 

“Non immaginavamo un effetto del genere! Proverò a spiegare a Terry che è diventato una star, ma lui fa fatica a capire il meccanismo dei social network”, ha detto Elizabeth. Dopo essere stato messo al corrente del successo delle foto, Terry si è placidamente limitato a commentare che spera che la popolarità faccia sì che più persone facciano donazioni al Safe Haven Pet Sanctuary. Anche perchè, per un centro del genere, le spese sono molte: i suoi volontari, infatti, si occupano di gatti disabili o a rischio eutanasia che altre strutture non accoglierebbero, oppure mici che hanno subito violenze.