PIETRASANTA. Sono state ben 68, nell’ultimo anno, sul territorio comunale le violazioni contestate per «mal governo degli animali». Un numero già di per sé significativo, ma che ovviamente non può tenere conto del cosiddetto sommerso che vede, sempre più spesso, i casi in questione gestiti direttamente dalle parti in causa.leggi anche:versilianaBimba aggredita da un cane alla VersilianaLa denuncia del padre: l’animale era slegato, ho fatto appena in tempo a prenderla in braccio e poi mi ha morso

«Quando si parla di malgoverno degli animali e di violazioni conseguenti – spiega Giovanni Fiori, responsabile del comando di polizia municipale – prendiamo in considerazione una vasta casistica Chiunque lasci liberi o non custodisca con le debite cautele, animali pericolosi da lui posseduti, o ne affida la custodia a persona inesperta, è punito con la sanzione amministrativa (a partire da 50 euro, ma può arrivare fino a 300 euro). In questo contesto rientrano anche i cani fuggiti dai loro padroni e poi recuperati».

Diverso è il discorso relativo ai maltrattamenti subiti dagli animali che rientra in un altro capitolo di reato e ha visto anche a Pietrasanta diverse segnalazioni più sui social e sui giornali che presso le forze dell’ordine. Nel caso di danni causati a terzi, come detto, la parte offesa può appunto decidere per l’azione risarcitoria o la denuncia. «La procedura impone, in caso di aggressione subita e di ferite, di rivolgersi al pronto soccorso che stilerà un referto. A quel punto entra in azione – precisa Fiori – il servizio veterinario che esegue una serie di controlli sull’animale e, nell’eventualità, redige le contestazioni. È una procedura che noi, da sempre raccomandiamo, ma, come detto, spesso certi episodi non vengono neppure segnalati alle autorità competenti».

Tornando all’uso del guinzaglio, la norma di riferimento non si presta ad interpretazioni: è sempre obbligatorio, in qualunque luogo si conduca il cane a spasso; l’unica eccezione è quella delle “aree cani”, dove il cane può essere lasciato libero. Il regolamento definisce anche la lunghezza del guinzaglio, che non deve essere superiore a 1, 50 metri; i guinzagli allungabili, quindi, possono essere usati da proprietario o dog sitter solo se bloccati a questa lunghezza. La legge disciplina anche l’uso della museruola, rigida o morbida che sia: c’è l’obbligo di portarla sempre con sé e di farla indossare al cane se s’intravede un pericolo per l’incolumità di persone o altri animali, oppure, prevede sempre la norma, se a richiederlo sono le autorità.
 

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?