drug bar codeIn Italia i farmaci sono “tracciati” con i bollini ottici sulle confezioni, un sistema che “non è più in grado di contrastare il fenomeno della contraffazione nel settore farmaceutico”.
I senatori Luigi D’Ambosio Lettieri e Andrea Mandelli hanno sollecitato il Ministero della Salute ad applicare i codici Datamatrix anche al farmaco umano, ricordando che sono già impiegati per etichettare i farmaci ad uso veterinario. L’interrogazione dei senatori cita il decreto del Ministero della salute 17 dicembre 2007, riguardante “Modalità d’impiego del codice a barre sulle singole confezioni di medicinali ad uso veterinario immessi in commercio”.

Il codice Datamatrix – sostengono i senatori- è lo strumento più idoneo a codificare le informazioni proprie di un prodotto e di una confezione e, quindi, per tracciare i farmaci, sostengono gli interroganti che ne chiedono l’adozione per contrastare con maggiore efficacia la contraffazione e l’illecita provenienza dei farmaci. Il codice Datamatrix consente l’identificazione univoca dei prodotti farmaceutici “attraverso i due dati più importanti, ovvero il numero del lotto e la data di scadenza”.
La sollecitazione richiama anche gli adempimenti nazionali previsti dalla Direttiva 2011/62/UE, che prevede la verificabilità dell’autenticità dei medicinali messi in commercio, tramite identificativo univoco. L’Italia, che già dispone di un sistema di tracciatura, avrà tempo fino al 2025 per completare il passaggio dal sistema di tracciatura con i bollini al nuovo sistema dei codici.

Il Datamatrix (ISO/IEC16022) – E’ un codice a barre a due dimensioni e a matrice, di forma rettangolare o quadrata, che può codificare una quantità di dati che varia da pochi byte a 2.335 caratteri alfanumerici e a 3.116 caratteri numerici fino a 1.556 byte; l’uso di questo codice non prevede il pagamento di royalty ed è libero da licenze. Per la sua capacità di codificare molti caratteri in una piccolissima dimensione, esso può avere molteplici applicazioni:  è largamente impiegato nel commercio dove è frequentemente usato per marchiare ed etichettare piccoli e grandi prodotti. In Italia, i codici Datamatrix sono già utilizzati da Poste italiane per tracciare la corrispondenza e dal Ministero dell’economia e delle finanze, quale strumento anticontraffazione per le buste paga.

  dal 2008, inoltre, essi sono

considerato che:

in Italia, altresì,

considerato, inoltre, che

preso atto che:

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?