Martedì, 28 Luglio 2015 12:18

opuscolominsalL’opuscolo, scaricabile dal portale del Ministero della salute o consultabile on line, offre una raccolta aggiornata delle norme attualmente in vigore.
La volontà del legislatore ha attribuito compiti e responsabilità a ciascuna istituzione pubblica, ma ha individuato anche una serie di doveri che competono, invece, ai proprietari e ai detentori di animali d’affezione.
Tutte le disposizioni vigenti sono compendiate in un opuscolo disponibile sul sito salute.gov,  Norme nazionali sulla tutela degli animali d’affezione e lotta al randagismo: competenze e responsabilità .

La pubblicazione evidenzia che nel nostro Paese “la tutela degli animali e la lotta al randagismo sono principi fondamentali sanciti, dal punto di vista normativo, sin dal 1991”. La legge quadro 14 agosto 1991, n. 281, enuncia, infatti, il principio generale secondo il quale “lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali d’affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, imaltrattamenti ed il loro abbandono al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente”.

Compiti e doveri in capo alle istituzioni, ai Medici Veterinari, ai proprietarie ai cittadini sono contenuti nei principali atti normativi riepilogati dall’opuscolo:
-Legge 14 agosto 1991, n. 281 “Legge quadro in materia di animali d’affezione e prevenzione del randagismo” (link al testo vigente)
Accordo 6 febbraio 2003 tra il Ministero della Salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano in materia di “Benessere degli animali da compagnia e pet-therapy” recepito con D.P.C.M. 28 febbraio 2003
Legge 4 novembre 2010, n. 201– Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, fatta a Strasburgo il 13 novembre 1987, nonché norme di adeguamento dell’ordinamento interno
Ordinanza 10 febbraio 2012 e successive proroghe “Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati”
Accordo 24 gennaio 2013, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lettera c), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, le province, i comuni e le comunità montane in materia di identificazione e registrazione degli animali da affezione
Ordinanza 6 agosto 2013 e successive proroghe e modifiche “Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione dei cani

pdfTESTO_VIGENTE_CON_MODIFICHE_DELLA_LEGGE_281-1991.pdf44.08 KB

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?