IVREA. Negli ultimi anni, sempre più famiglie italiane hanno scelto di adottare un trovatello piuttosto che acquistare un animale di razza. Insomma, finalmente in Italia c’è maggiore sensibilità per dare una nuova casa a chi per vari motivi non ce l’ha più. Gli abbandoni però sono ancora troppi e i canili e i gattili, sono stracolmi poiché spesso gli animali non vengono sterilizzati e una volta allo stato brado si riproducono a dismisura. Per incentivare le adozioni, la Lav ha promosso una raccolta firme con hashtag #ipiutassati, per chiedere al nuovo parlamento in via di costituzione, agevolazioni fiscali per le famiglie che accolgono nelle loro case animali abbandonati. In particolare la Lav chiede la cancellazione dell’Iva sulle prestazioni veterinarie e la riduzione per l’acquisto di cibo per animali non detenuti a fini di lucro. L’abbattimento dei costi per i farmaci veterinari, con il riconoscimento del farmaco generico anche in veterinaria, oltre all’aumento delle detrazioni fiscali per le spese veterinarie nella dichiarazione dei redditi, rendendola totale per le famiglie adottanti. Attualmente sul mangime per cani e gatti viene applicata l’Iva del 22%, mentre i farmaci per uso veterinario, hanno mediamente un costo cinque volte superiore rispetto a quelli per gli umani con lo stesso principio attivo. Da anni la Lav si batte, per ribadire il concetto che vivere con un animale domestico non può essere considerato un lusso. Si tratta di una richiesta molto importante, non solo per il fine nobile, maanche per i numeri. Nel nostro paese le famiglie che accudiscono cani sono sette milioni mentre quelle che vivono con dei gatti sono sette milioni e mezzo. Poi ci sono coloro che hanno altri animali domestici. La petizione verrà riproposta in molte piazze nei prossimi fine settimana.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?