Questo topic ha 21 risposte, 14 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 13 anni, 9 mesi fa da dony.

  • Autore
    Post
  • #6933
     Claudio
    Partecipante

    io per il mio benny sono obbligato ad usare il collare a strozzo! 🙁
    mi spiace e sono sempre stato contrario pure io, ma è l’unico modo per evitare ci facciamo male entrambi.

    io peso 130kg e lui 36kg.
    quando era piccino, ho cercato di fare del mio meglio per educarlo (ho incominciato a documentarmi ancor prima di portarlo a casa) e devo dire che ho ottenuto ottimi risultati…si! ma se siamo soli.
    se passeggiamo io e lui mi sta a fianco, cambio direzione mi segue, mi fermo si sferma, ecc, ecc…il problema esiste nel momento in cui passeggiamo in mezzo alla gente o incontra altri cani.

    lui vorrebbe giocare con tutti…vorrebbe corrergli incontro e leccarseli tutti. 🙂

    incomincia a tirare da spezzarmi le braccia!

    questa estate eravamo in gelateria, tranquilamente seduti in compagnia. lui seduto al mio fianco (come sempre…come adesso 🙂 ) e per sicurezza ho messo il suo guinzaglio sotto la gamba della mia sedia.

    vi ricordo che peso 130kg…

    ad un certo momento è passato un’altro cane e lui si è alzato e ha cominciato a trainare me e il mio amico al quale mi ero appeso…entrambi seduti sulle nostre sedie e lui che tirava…

    ha una potenza incredibile!!!

    senza il collare a strozzo o peggio ancora con una pettorina, diventerebbe ingovernabile.

    #6937
     la fenice
    Partecipante

    #6938
     andrea
    Partecipante

    ti consiglio anch’io un corso di educazione..ti aiutera a creare un rapporto cane proprietario corretto e ti insegnera come lavorare con il cane(il fai da te non mi e mai piuciuto per esperienze personali..)

    #6952
     Debora
    Partecipante

    assolutamente campo di educazione. io sono fermamente convinta che tutti, e ribadisco tutti, con il cane devono frequantare almeno le puppy class.

    ma se proprio non ti va fai così.

    il cane tira perchè attratto dagli odori che a casa non ha. prima cosa deve distinguere la corsa in campagna dalla passegiata in città, per evidenti motivi di sicurezza.

    attrezzatura, ok la pettorina, ma solo se è quella che non sforza sulle spalle e che non stringe sotto le ascelle. se non ce l’hai usa un collare con la chiusuraa incastro (tipo gangio dello zaino per capirci). ti prego, il collare a strozzo dimenticalo, fai come se non sai che esiste. please!!

    dunque, servono i comandi: piede, passo o quello che vuoi. ti conviene farglieli capire a casa (dove è meno distratta da odori nuovi) e una volta assimiliti la porterai fuori. ad ogni comando ben eseguito (ma se è cucciolotta, vanno bene anche gli incoraggiamenti su una cosa fatta così così)dalle un premio. boccone, carezza, giocattolo…qualunque cosa che la metta di buon umore, e che la invogli a ripetere la stessa cosa con piacere.

    (anche il ferma = stop e resta = immobile dovrebbe conoscere!)

    altra parola d’ordine coerenza. questa è la più importante. se con coerenza ci metti 2 mesi, senza non ce la farai mai. hai il cane al giunzaglio. l’obbiettivo è che il cane cammini al tuo fianco, ma dal lato opposto a quello della mano che tiene il guinzaglio (oppure che il cane stia sempre dal lato del muro e non al centro della strada). “piede” e partite (cominci il primo passo con la gamba che non a fianco del cane). se lei tira, va troppo avanti o fa la pazza perchè crede di potersi fare tutta la circonvallazione in corsa, tu ti fermi.

    il concetto è fare associare al cane che tirare vuol dire stop. collare morbido a fianco del padrone vuol dire avanti, e quandi piede.

    una volta fermo dovrai stare mooolto attento a non fare nemmeno un passo verso il cane. tu resti piantonato dove sei, ma lavori col guinzaglio. ossia, dato che sarà in tensione lo accompagni appena appena verso il cane (ma stando con i piedi immobili)per sentire se tira o no. se non tira riparti, se tira resti lì. non strattonare il cane indietro, non sgridarlo (ricordati sempre che lei non sa che sta sbagliando…e tra 2 mesi non dire che ti fa i dispetti perchè è un concetto che il cane non conosce) lei dovrà sempre associare la passegiata a qualcosa di assolutamente piacevole e rilassante.

    per scatenarsi ci sono altri momenti.

    dunque, la mano col guinzaglio leggermente in avanti (pochissimi centimetri) verso l’animale, se il cane fa per partire torni con la mano alla posizione originale. e così finchè tu potrai tranquillamente partire per prima (il capo va avanti, i gregari restano dietro).

    tutto questo lavoro fallo in posti con poche distrazioni. e mi raccomando, una volta che cominci il lavoro, mai e poi mai, concediti di sgarrare anche solo 1 volta. hai presente: “no, tu sul divano non ci devi vinire!!” e poi in un giorno di romanticismo glielo concedi…e ecco che il tuo cane magicamente ha già trovato la posizione comoda anche per i giorni a venire.

    sarò riuscita a farmi capire? se ti è scapato qualcosa o se noti che mi sono dimenticata qualcosa, chiedi pure…ah, i premi, più diventa brava, meno gliene dai. solo ogni tanto, anche 1 sola volta alla settimana. lei si comporterà bene perchè saprà che prima o poi, qualche golosità ci sarà…ma carezze e complimenti sempre e tanti. foggiano il carattere, la consapevolezza di sè, la fiducia in se stessi.

    ricordiamoci sempre, e vale anche per noi, che le caz..ate si imparano in pochi secondi. poi a perderle ci si mettono i mesi…

    mai mai mai imporsi sul cane. mai metodi brutali, sgridate inutili e stupidi pensieri su un esistente egoismo canino.

    se il cane non impara, la colpa è solo nostra.

    baci e in bocca al lupo

    #6955
     MASSIMO
    Partecipante

    il meglio sarebbe frequentare un buon campo scuola e i consigli che ti hanno dato gli altri vanno bene,al campo dove lavoro bandiamo assolutamente lo strozzo e preferiamo la pettorina. con lo strozzo se ben usato raggiungi il risultato in poco tempo ma è effimero perchè il cane ti stara vicino per non prendere il colpetto, ma non perchè vuole starti vicino, quello che insegnamo noi è il metodo di turid ruugas, lo puoi apprendere facilmente e se segui alla lettera le indicazioni, puoi risolvere il tuo problema nel giro di un mese al max. l’importante è ricordarsi di non cedere mai un cm e di cambiare strada ogni volta che torna da te….adesso questo non ti dirà nulla ma dopo che avrai letto il libro dell’autrice,”aiuto il mio cane tira” capirai cosa volevo dire….auguri e in bocca al lupo!
    vedi un pò questo link
    http://www.adventuredog.it/libriaddest.asp

    ps: ti voglio risentire tra un paio di mesi(il tempo di comprarlo e leggerlo poi subito pratica););)

    #6994
     dony
    Partecipante

    capisco il tuo problema ma è da aborrire il collare a strozzo. tanta pazienza , costanza e insegnamento ottengono i risultati migliori e premiano più di qualunque metodo coercitivo. se ti serve aiuto , rivolgiti ad un educatore che ti mostri come fare, come già gli amici qui sul forum ti hanno consigliato.

    #3651
     barbara
    Partecipante

    salve,questo è il primo messaggio che scrivo su questo forum. vedo che non avete,in generale,una buona opinione del “collare a strozzo” ma forse dipende dal fatto che lo fraintedete. il suo vero nome è “collare correttivo” e forse ci sarà un motivo…in un buon addestramento di base è indispensabile,forse in un secondo momento si puo’evitare ma inizialmente è fondamentale. certo è che bisogna saperlo usare altrimenti può sembrare inutile.

Stai visualizzando 7 post - dal 16 a 22 (di 22 totali)

Devi essere connesso per rispondere a questo topic.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?