Ne parlano tutti, televisioni e giornali e la compagnia aerea americana United Airlines si scusa pubblicamente per la morte del french bulldog a bordo del volo della tra Houston e New York, definendolo un tragico incidente. Rimane un grande sconcerto tra tutti gli amanti degli animali per il comportamento dell’assistente di volo che ha imposto a una mamma che viaggiava con due bambini, uno dei quali molto piccolo, di sistemare il trasportino con il suo cane nella cappelliera, mentre il sito della compagnia indica chiaramente che gli animali possono viaggiare nel trasportino sotto al sedile, e trovato morto una volta atterrati.

Top stories

«Gli animali viaggiano in aereo dal 1930, dicono dalla Iata (International Air Transport Association)» – autorevole organo internazionale che regola il trasporto aereo – «Nel nostro sito indichiamo consigli specifici per chi si muove con animali, che comunque devono viaggiare in un apposito trasportino sotto il sedile di fronte, mai nella cappelliera».

LEGGI ANCHE

EasyJet per i viaggiatori con animali: arriva il pet sitter a domicilio

Secondo Barbara Rigamonti vicepresidente della Società Italiana Omeopatia veterinaria è importante conoscere le condizione fisiche generali dell’animale e tenerne conto nella somministrazione di eventuali farmaci che possono aiutare a sopportare meglio l’ansia legata al volo o ad altri mezzi di trasporto insoliti. Così come conoscere il carattere dell’animale e di eventuali criticità comportamentali. È interessante in questi casi valutare anche la possibilità di somministrare medicamenti naturali, privi di effetti collaterali e di capacità allergizzanti.

COME SI VOLA CON GLI ANIMALI
Ma come sono le normative delle diverse compagnie a riguardo?
Giacomo Greco, imprenditore che viaggia spesso, prima con uno splendido gatto Nevelung blu e adesso con uno Schnauzer nano nero, racconta: «Non ho mai avuto problemi con Alitalia  che mi ha sempre consentito di portarli a bordo, anche se c’è la seccatura di chiamare in anticipo per conoscer la disponibilità a bordo, mentre con Volotea  questo si può fare online. In realtà – continua Greco – nessuna compagnia ha ancora il culto dell’animale domestico al seguito, mentre basterebbero piccoli accorgimenti.

«Al momento gli animali devono volare nel trasportino sotto la poltrona anteriore, ma essendoci poco spazio, si vola male in due. Una politica intelligente potrebbe essere quella di dare 5 cm ad una fila determinata per chi viaggi con gli animali per permettere maggior comodità a tutti e due. Altro consiglio è quello di posizionare padrone e animale vicino al finestrino, così in caso di pericolo il trasportino non sarebbe d’intralcio a nessun altro passeggero. Basterebbe una fila dedicata, dove non andrebbero messi passeggeri allergici al pelo».

Sui voli Delta  possono viaggiare a bordo cani e gatti di almeno 10 settimane con tutta la documentazione di viaggio valida, pagando una tariffa di sola andata, in alternativa via cargo. Su Singapore Airlines i pet possono viaggiare cargo o a bordo con la documentazione necessaria che cambia in ogni paese. Anche Qatar Airways , che con la recente acquisizione di Meridiana, oggi Air Italy, conta di trasportare oltre 10 milioni di passeggeri entro il 2020 nel 2017, accoglie animali a bordo a due ( anche gli uccelli domestici) e quattro zampe con un anticipo minimo di 48 ore con tutta la documentazione necessaria in ordine. Sui voli economy sono ammessi fino a un massimo di 6 falchi .

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?