Villa Manzoni vietata ai cani Anche se nella borsa

La piccola Dixia, nella borsa, bloccata dal guardiano di villa Manzoni

  • Mercoledì 30 marzo 2016

Villa Manzoni vietata ai cani
Anche se nella borsa

L’episodio a Pasquetta. Alla fine l’animale è entrato

Mentre in Regione è in discussione il disegno di per il libero accesso libero dei cani nei luoghi pubblici, e già parecchi gli ospedali aprono le porte ai quattro zampe, ormai considerarti dei veri e propri familiari, a villa Manzoni, il lunedì di Pasquetta, Dixia yorkshire, condotta in una borsa, è stata bloccata all’ingresso.

C’è voluto l’intervento della polizia locale per permettere al cane, dalle micro dimensioni, di accedere alla storica dimora restando nel suo trasportino.

«Sono senza parole – sbotta Renato Francesco Coppola – abito a Lierna e avevo ospiti degli amici e parenti, visto il maltempo abbiamo deciso di visitare villa Manzoni. Dixia era custodita in una borsa da cui sbucava solo il muso, considerato che è uno yorkshire non si notava nemmeno. Sta di fatto che acquistati i biglietti, stavamo per entrare, quando il guardiano ci blocca. Non ne voleva sapere di fare entrare il cane. Ho fatto notare che non c’erano indicazioni che vietavano l’accesso ai cani. Ho rimarcato che era uno yorkshire, che sarebbe rimasto nella borsa, ma nulla. Abbiamo percepito poca disponibilità all’andare incontro al turista».

«A quel punto ho chiamato il 112, che mi ha consigliato di rivolgermi alla polizia locale che è velocemente intervenuta – continua Coppola -. Abbiamo spiegato le nostre ragioni. A quel punto è stato chiamato il responsabile dei musei Mauro Rossetto, che ha dato il consenso all’ingresso di Dixia. Ora ci chiediamo se per accedere al museo con un piccolo cane nella borsa, sia necessario chiamare il responsabile del museo? Dov’è l’accoglienza turistica? Avrei capito fosse stato un cane di grosse dimensioni, un pastore o un cane San Bernardo. Non ci aspettavamo un trattamento del genere».

In Comune chiariscono: « A villa Manzoni i cani non possono entrare, essendo una casa museo riproduce ambienti di vita con mobili originali, che non sono inseribili in una vetrina, e potrebbero essere danneggiati». In Regione Lombardia, il disegno di legge che mette nero su bianco i diritti degli animali da affezione, ma anche i doveri dei loro proprietari. La proposta introduce il libero accesso degli animali domestici, accompagnati dal proprietario, in tutti i luoghi pubblici: ospedali, esercizi pubblici e commerciali, manifestazioni fieristiche, locali e uffici aperti al pubblico, oltre che sui mezzi di trasporto pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri articoli

Domenica 27 marzo 2016

La star di Masterchef «Missoltini, vi proverò»

Lunedì 21 marzo 2016

Auguri a Twitter che compie 10 anni

Domenica 20 marzo 2016

Vietate gite e camminate «Il falco ha costruito il nido»

Erba Gli addetti della riserva naturale della alle Bova hanno trovato tre uova Immediata l’ordinanza per non disturbare il rapace. Durerà fino al 30 …

Lunedì 14 marzo 2016

Zuca Sama! In tv tornano le avventure di re Leone

Dopo la prima puntata dell’11 marzo, su Disney Channel tornano dal 6 aprile Simba e Nala, a La Provincia G un’intervista speciale

Domenica 13 marzo 2016

Capra al pascolo nel cimitero Albavilla, multa al padrone

Capra “fermata” ieri mattina nel cimitero del paese e sanzione per il proprietario.

Giovedì 03 marzo 2016

Addio al “re” delle macchine per caffè Cimbali, milanese con Civenna nel cuore

Articoli più letti

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?