30 agosto 2015

Milano. Controlli dei carabinieri in un appartamento dopo precise segnalazioni. Due gatti, vivi, costretti in gabbia 24 ore su 24

Milano, 30 agosto 2015 – Teneva la carcassa di un gatto morto in frigorifero, un altro, invece, l’aveva imbalsamato e messo in cantina, mentre due felini vivi erano chiusi in una gabbia di metallo sul balcone. Per maltrattamenti di animali è stata denunciata una pensionata di 71 anni che vive in un appartamento da sola a Vimodrone (Milano).

Per quanto riguarda il gatto imbalsamato e la carcassa in frigo, la donna si è difesa spiegando che era affezionata a quegli animali e non voleva distaccarsi da loro seppellendoli. L’altro pomeriggio, su segnalazione dei volontari del Movimento etico tutela animali e ambiente e di alcuni vicini di casa, i carabinieri di Sesto San Giovanni sono entrati nell’appartamento della donna che si è definita «amante dei gatti» e che ne teneva due vivi chiusi in una gabbia, senza lasciarli mai uscire. Nel frigorifero della donna i militari hanno trovato, poi, i resti di un gatto morto avvolti nel cellophane e nella sua cantina un altro gatto da lei imbalsamato. Denunciata per maltrattamenti la sessantunenne ha detto ai carabinieri di tenere in casa i gatti morti «perché troppo affezionata per separarsene». 
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?