Roma, 21 Novembre 2016  – Prima di elencare i vincitori del SuperCat Show 2016, è necessario fare una premessa: le categorie sono quattro e i gatti si suddividono per morfologia:
Categoria 1: persiani, esotici, sacri di birmania, ragdoll, ecc.
Categoria 2: maine coon, norvegesi delle foreste, siberiani, ecc.
Categoria 3 sono i gatti a pelo corto robusti: british, certosino, ecc.
Categoria 4 sono i gatti a pelo corto sottili: siamesi, devon rex, blue di russia, ecc. 
Per gli Adulti hanno vinto:
I) Onlyblacksilver Sidney (British Shorthair Silver)
II) Zelda Del Plumbago (Esotico Nero)
III) Supernova Queen Latifah (Maine Coon)
IV) Antonio Bellissimogatto (Sphynx Point) 
Per i cuccioli hanno vinto: 
I) Raushojden’s Enjoy (Sacro di Birmania)
II) a pari merito
     Nimue Benroy (Norvegese Delle Foreste)
     Quadzilla’s B Mine (Bengala)
III) Blossom Degli Elfi (Devon Rex)
Per i neutri:
I) Clabacoon’s Toro Seduto (Maine Coon) 
II) a pari merito: Washington Dei Toltechi (Persiano) e Amelie Melissa (Chartreux). 
In breve, non c’è manifestazione così completa, tra passerelle di vanità di Persiani, Esotici, Siberiani, Maine Coon, Blu di Russia, Norvegesi delle Foreste, Bengal e tanti altri, valutati dai più importanti giudici internazionali selezionati dall’Associazione Nazionale Felina Italiana (ANFI), e adozioni record dei “cugini” sfortunati di “razza stradale”, testimonianza della nobile funzione sociale dell’evento.

“Dopo tutti questi anni di successi e di affluenze record, possiamo dire con orgoglio che il SuperCat Show è la Mostra Felina di Roma per eccellenza, tra bellezza di gatti straordinari e adozione di quelli sfortunati, tutto il resto non conta”, commenta l’organizzatore Gianluca Guarino a conclusione della due-giorni alla Nuova Fiera di Roma dell’unica vera mostra felina della Capitale. “E a novembre prossimo ci sarà una grande novità, senza precedenti”, aggiunge Guarino, “il SuperCat Show riunirà più animali in un solo evento, ma per il momento non posso dire di più: invito tutti a seguirci sul sito www.supercatshow.com”.

Al corner “Qua la zampa” dell’Arca onlus, partner storico del SuperCat Show,  domenica mattina è arrivata “un’imbarcata” di dieci gatti in cerca di adozione, dall’oasi felina comunale di Roma Porta Portese. Tutti adottati, tranne Sisma e Scossa, i due gatti maschi liberi di circa un anno, trovati dai volontari dell’Enpa nella zona rossa di Amatrice (Rieti) dopo il terribile terremoto che ha raso al suolo lo splendido borgo sugli Appennini. “Non è facile trovare un’adozione ad hoc, perché devono restare insieme”, spiega Marzia Pacella, vicepresidente dell’Arca, “Scossa è cieco a un occhio e all’altro non ci vede bene, ha bisogno del fratellino-guida Sisma”. Adottato il dolce Schubert, di quattro mesi, e ha trovato casa anche Clara, gatta rossa di sette mesi, grazie ai suoi nuovi “genitori adottivi” Valerio e Arianna di Fiano Romano, grandi animalisti: “Clara starà col nostro gatto Dylan, di circa due anni, trovato per strada. E in giardino accudiamo dei gatti liberi che stiamo anche sterilizzando”. 

Sabatino Desideri, responsabile di Monge, ha consegnato il “premio Matilde Talli” (presidente dell’Arca onlus scomparsa di recente), a suo marito Franco Papi, visibilmente commosso. Matilde Talli da sempre si è occupata e ha combattuto per i gatti di Roma e quest’anno, per la prima volta, non è al SuperCat Show. Non c’è manifestazione così completa, tra passerelle di vanità di Persiani, Esotici, Siberiani, Maine Coon, Blu di Russia, Norvegesi delle Foreste, Bengal e tanti altri, valutati dai più importanti giudici internazionali selezionati dall’Associazione Nazionale Felina Italiana (ANFI), e adozioni record dei “cugini” sfortunati di “razza stradale”, testimonianza della nobile funzione sociale dell’evento.

Adoro i gatti e devo dire che finora sono stata più io ad essere adottata da loro che io a sceglierli. Un po’ come James Bowen, il protagonista del film sul grande schermo in questi giorni ‘A spasso con Bob’. Insomma, è il gatto che decide e che ti sceglie. Sono un po’ fatalista, spesso è il destino che ti fa incontrare un gatto, così come la mia vita non è mai stata senza la presenza di un micio”. L’attrice e showgirl Anna Falchi, storica appassionata di mici, ha “calcato le scene” del SuperCat Show 2016 . “Ho due gatti, Dino e Grisù, uno di 15 anni e l’altro di 12, sono in ottima salute, a casa ci teniamo sempre informati sul mondo felino”, commenta l’attrice e showgirl, “bello constatare che le persone sono sempre più appassionate di animali e sensibili alle tematiche animaliste, come conferma la grande affluenza a questa edizione del SuperCat Show. Per questo mi fa piacere far parte dei tanti ospiti amanti degli animali”. Infine Anna Falchi ricorda Matilde Talli, amica di tante battaglie: “La scomparsa di Matilde è stato un fulmine a ciel sereno, sicuramente manca un personaggio così carismatico che difenda i gatti di Roma, come la colonia felina della Piramide: sarà difficile sostituire una figura così importante”.
Per contatti con la nostra redazione: animali@quotidiano.net

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?