Quando lo hanno portato in clinica San Martino a Novara era talmente malmesso che la veterinaria non riusciva a risalire al colore del pelo: aveva ustioni su orecchie, collo, su tutto il dorso e vicino agli occhi. Qualcuno, forse, ha voluto deliberatamente fargli del male. Ma grazie all’amore di una nuova famiglia e cure costanti, durate otto mesi, Fenix è completamente guarito. Risorto dalle sue ceneri, come l’essere mitologico. Ora è un bellissimo gatto, vispo, con due occhioni verdi e un manto bianco irresistibile. 

La nuova padrona si chiama Teresa Toscano ed è di Vercelli, così come Elisa Fassione, la veterinaria che se l’é trovato davanti per la prima volta. Il micio è stato portato in clinica a inizio anno da una signora che lo aveva raccolto in un cortile di un condominio a Novara. Il perché fosse tutto bruciato e pieno di lesioni non s’è mai capito. Elisa sporge denuncia ai vigili urbani verso ignoti, e inizia a prendersi di cura di Fenix con flebo, esami del sangue, operazioni di chirurgia cutanea, antibiotici e antidolorifici. La pelle fortunatamente non era lesionata, e questo ha permesso che il pelo ricrescesse. Ma c’era il timore che fosse rimasto cieco. 

«Non era abbattuto, anzi faceva le fusa – racconta -. Fin dall’inizio è stato un gatto bravo, si faceva disinfettare e mettere le creme. Ci sono gatti che devono essere sedati per una puntura: lui aveva 

capito che c’era chi si prendeva cura di lui». Il gatto trascorre un mese e mezzo in clinica e migliora di giorno in giorno, a tal punto che il personale, più sollevato per le sorti del nuovo ospite, gli affibia nomignoli affettuosi: «Spiedino», «Bruciatino», «Et». Ma il nome Fenix arriverà con la sua nuova padrona, molto amica della veterinaria. A marzo di quest’anno il gatto trova a casa di Teresa un ambiente confortevole e pieno di amore. E trova Flo, una gatta nera (adottata da Biella) molto arrabbiata per il nuovo arrivato con quel forte odore di medicine addosso.  

Per otto mesi Teresa consuma metri di garze e interi barattoli di creme, sempre seguita dall’amica Elisa, pronta ad intervenire giorno e notte. Pian piano un bellissimo pelo candido prende il posto delle parti ustionate, ma Fenix dovrà rinunciare alle sue orecchie, troppo danneggiate dalle fiamme. Il gatto migliora, così come il rapporto con Flo:  

«Prima era una gatta annoiata – dice Teresa – ora è meno polemica, meno aggressiva e più socievole». Fenix, con cure somministrate al mattino e alla sera, è diventato uno splendido micio da 5 chili (quando era arrivato in clinica pesava 3,6 kg), dorme sempre nel letto della padrona e ha solo qualche cicatrice poco visibile. È un giocherellone e non sta mai fermo in casa: «É un gatto fiducioso, positivo – conclude Teresa – perché anche da malato si strusciava addosso e faceva le fusa. Ora è sempre lui ad accogliere gli ospiti in casa: ormai è un gatto di rappresentanza». Fenix è diventato una star anche su Facebook: tante persone hanno seguito la sua lenta guarigione, e i clienti della clinica novarese chiedevano di lui anche dopo che se n’era andato via.  

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?