Sono stati insieme pochissimo. Solo due giorni e mezzo. Due giorni intensi, fatti di sorrisi, coccole e lacrime. Kylie non ce la fatta a vincere la sua battaglia contro il cancro, ma è riuscita a salvare un gattino randagio, lasciando alla sua famiglia un tenero ricordo.  

«Quando ho sentito le persone parlare degli animali come angeli non ho mai capito realmente che cosa intendessero. Fino a quando Liza non ha incontrato Kylie», testimonia Robin Myers, mamma di una ragazzina-coraggio di Atlanta che, nonostante le difficili terapie a cui è stata sottoposta, non ha mai perso il sorriso. Così come la voglia di avere un gatto. 

Nel 2014, all’età di 12 anni, a Kylie è stato diagnosticato un cancro alle ossa. E mentre stava eseguendo la radioterapia ha espresso il desiderio di avere accanto a se un gattino. I suoi genitori hanno pensato che sarebbe stato meglio aspettare sino al suo ritorno a casa, avendo il sistema immunitario compromesso dalla terapia. 

Ma nel giorno dell’ultimo trattamento, i medici hanno scoperto che il cancro non aveva risposto bene e ormai si era diffuso in tutto il corpo. Kylie è stata quindi portata a casa. E appena entrata nella sua stanzetta ha guardato il padre e gli ha detto: «Ora lo posso avere un gattino?».  

Tempo di una telefonata, e il desiderio di Kylie si è avverato. Eliza, per gli amici Liza, è una gattina nera e oro recuperata dall’Angels Among Us Pet Rescue: quando è arrivata nel rifugio era pelle e ossa, con la pelliccia ispida. «Si potrebbe dire che non ha avuto un inizio facile», racconta la mamma, protagonista di un commovente video sulla storia di sua figlia, realizzato per Mutual Rescue, un’iniziativa della Humane Society Silicon Valley che vuole mostrare il lato positivo e il potere di trasformazione della relazione fra uomo-animale. 

– VIDEO: “Kylie e Liza, a Mutual Rescue”, il film (clicca qui)  

Dopo la morte di Kylie, avvenuta il 13 febbraio 2015, i suoi genitori hanno lavorato senza sosta per aumentare la consapevolezza del cancro infantile e l’adozione degli animali. «Gli ultimi due giorni e mezzo di vita li ha trascorsi amando questo gattino malmesso». E prima di morire è stata lei stessa a chiedere al padre di «trovare una cura per il cancro infantile» e alla madre di «prendersi cura del gattino». 

Liza ha 2 anni ormai. Ed è «senza dubbio la regina della casa», allegra e spensierata proprio com’era Kylie. «Tutte le volte che mi si siede vicino, piango. Penso sia la mia bambina che venga a consolarmi e a farmi le coccole», racconta Robin Myers, che sta tenendo vivo il ricordo della figlia insieme alla famiglia anche attraverso la pagina Facebook Smiley for Kylie.  

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?