Prato, 1 luglio 2018 – «Siamo distrutti dal dolore. Proprio venerdì Miele aveva compiuto quattro anni e lo stesso giorno, in pochi minuti, è morto per colpa di qualche incosciente». Sono le parole di Dario Pirrone, proprietario di Miele, un meticcio di quattro anni preso al canile e morto venerdì sera dopo aver ingerito un boccone avvelenato in via Traversa per le Calvane a Paperino. «Verso le 19 di quel giorno, come sempre – racconta Pirrone con le lacrime agli occhi – ho portato Miele a fare una passeggiata. Usciti di casa abbiamo imboccato la piccola strada sterrata che da via Traversa per le Calvane porta al campo volo. Quando siamo arrivati dentro il campo ho tolto il guinzaglio al cane e l’ho lasciato libero come faccio sempre. Dopo qualche minuto mi sono voltato per chiamarlo e ho visto che mi veniva incontro barcollando. Poi si è accasciato, ha iniziato a vomitare e urinare sangue. Ho subito capito che i sintomi erano quelli di un avvelenamento perché già un’altra volta aveva ingerito veleno per topi. In quel caso eravamo riusciti a salvarlo».

Compreso che la situazione era disperata, Pirrone ha immediatamente preso in braccio il piccole Miele ed è corso dal veterinario. «Il dottore gli ha fatto alcune punture di adrenalina sia nella gamba, sia nel cuore, ma non c’è stato nulla da fare. Il veleno, forse stricnina, gli aveva già paralizzato la gola impedendogli di respirare». E ora la rabbia è tanta anche perché non è la prima volta che accade un fatto del genere. La notizia della morte di Miele è immediatamente rimbalzata sul gruppo Facebook «Sei di Paperino se..» dove in molti hanno ricordato con indignazione e sgomento come lungo via Traversa per le Calvane, strada di campagna che collega Paperino a San Giorgio a Colonica, negli ultimi anni siano stati ben quattro i cani e altrettanti i gatti che hanno trovato la morte a causa di bocconi avvelenati.

«Questa storia deve finire – conclude Pirrone – occorrono maggiori controlli. E’ necessario individuare questi delinquenti che evidentemente hanno scelto questa zona per compiere una delle azioni più vigliacche che esistano perché colpisce, senza alcun motivo, animali indifesi». Un anno fa si era verificato un episodio simile sempre in via Traversa per le Calvane, al confine fra San Giorgio a Colonica e Paperino. Una meticcia di sei anni ingoiò un boccone avvelenato mentre stava passeggiando con i padroni.

Monica Bianconi

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?