SCANDIANO (REGGIO EMILIA). La colonia felina di Bosco è un piccolo giardino incantato. Nel quale i fiori sono loro: i circa centoquaranta gatti dei quali i volontari dell’Associazione scandianese assistenza felina si prende cura con amore e devozione da anni.  La Fattoria torna a far visita a questo posto un po’ speciale, dove a dare il benvenuto ai visitatori è il gatto Whiskas: un micio tigrato abbandonato qui qualche anno fa con la sorella e un messaggio sul trasportino: «Mi dispiace mia moglie è incinta, non li possiamo più tenere». Un’esperienza che non gli ha fatto però perdere l’amore verso gli umani: salta in spalla a tutti a caccia di coccole. Qui lo scenario non è cambiato: casette-cucce piene di fusa, un prato attrezzato dove i gatti più solitari, invece, si godono la loro tranquillità e la laboriosa opera di chi prepara pappe e rassetta gli spazi. Grazie alle offerte – raccolte anche attraverso la vendita dei calendari – è stato possibile fare dei miglioramenti: come la creazione di uno spazio riservato per i gatti con problemi ai reni, a cui è riservata una alimentazione differenziata.Una cattiva notizia, però, c’è. «Nel corso dell’ultimo anno, abbiamo avuto un boom di abbandoni – ci spiega una delle volontarie storiche, Monia Fontana – almeno una trentina di gatti. E la cosa che ci ha colpito di più è che si tratta di gatti adulti». Qualche volta, con il gatto i volontari trovano un messaggio: spiegazioni, scuse, qualche istruzioni sulle abitudini del gatto. «Più spesso niente. Quando li troviamo in un trasportino va anche bene, peggio se sono dentro scatole. L’ultima volta il trasportino con dentro il gatto era dentro un sacco nero…». Per fortuna, grazie ancora all’opera dei volontari, tutti i 30 nuovi arrivi hanno trovato una nuova famiglia. Così, la colonia – che non è un gattile e dunque non può accogliere altri gatti – viaggia sui suoi tradizionali numeri, anche se si è registrata la morte di numerosi ospiti storici, anche per l’anziana età. Tuttavia, il lavoro da fare resta tanto. E la “manodopera”inizia a scarseggiare. Per questo, arriva un nuovo appello al reclutamento. «Sono due le caratteristiche fondamentali: maggiore età e ovviamente amore per i gatti – spiega Monia Fontana – E anche garantire una certa costanza, anche perchè tutto qui si basasulla programmazione». I lavori da fare riguardano pulizie, preparazione delle pappe e cure. «In cambio – assicura Monia – la gratitudine di questi straordinari animali. Questo posto con loro è curativo, per l’anima».Info: 324-741.3068 (ore pasti). 

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?