(Websource/thesun.co.uk)

Un uomo è morto in circostanze misteriose, ma le autorità chiamate ad indagare sul caso pensano che responsabile di tutto possa essere il suo pitone ‘domestico’. Il 31enne Dan Brandon, dotato di una notevole esperienza in questo campo, ha subito delle lesioni gravi, secondo quanto dichiarato dalle stesse forze dell’ordine. L’uomo in passato aveva avuto in casa molti altri animali appartenenti a specie pericolose, tra i quali il serpente trovato al di fuori del suo recinto. I pitoni possono raggiungere fino ad un metro e mezzo di lunghezza, e qualora fosse confermata la ‘responsabilità’ del gigantesco rettile per la morte di Brandon, si tratterebbe del primo caso letale in Gran Bretagna con il coinvolgimento di questo animale. Il decesso di Dan risale allo scorso 25 agosto ed è avvenuto a Church Crookham, con il corpo rinvenuto in camera sua assieme ad altri serpenti. Sui profili social della vittima ci sono parecchie foto in pose con diversi rettili, tra i quali un enorme pitone birmano che cinge il corpo di Dan. In relazione alla morte, tutto si saprà dopo la fine dell’investigazione, con gli inquirenti che attendono i risultati completi degli esami tossicologici e le relazioni del coroner.

“Non sono stati i suoi serpenti”

Sul cadavere sono state trovate delle gravi ferite, ma il decesso non viene considerato sospetto. Intanto la famiglia di Dan, devastata dal dolore, non ha voluto rilasciare alcun commento. Ma un amico si dice convinto che il serpente non c’entri nulla con tutto ciò, e si augura che l’inchiesta porti a galla la verità. Intanto sempre quest’anno un altro uomo era rimasto ucciso per via di un pitone in Indonesia, mentre due ragazzi hanno perso la vita in Canada nel 2013 dopo un pericoloso incontro ravvicinato con questo temibile predatore. Un portavoce dell’associazione animalista ‘Surrey and Hampshire Reptile Rescue’ ha però voluto smorzare i toni affermando che i pitoni non sono soliti uccidere né persone né animali, e lo fanno soltanto se spinti a mangiare. Successivamente è stata aperta una pagina per ricevere donazioni in favore del WWF, del quale il povero Dan era un membro attivo. In essa si può leggere un bel messaggio in suo favore che finisce così: “Era ossessionato da serpenti, ragni, uccelli e tutte le fauna selvatiche. Ci mancherà tantissimo”.

S.L.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?