L’ambasciatore di Danimarca in Italia ha ricevuto oggi la cantante Noemi e una delegazione di animalisti dell’Enpa e di altre associazioni, che chiedono la liberazione e il ritorno in Italia della dogo argentina Iceberg, sequestrata in Danimarca ad uno chef avellinese, Giuseppe Perna, e destinata all’abbattimento, perché la specie è vietata in quel paese. 

Durante l’incontro state consegnate all’Ambasciatore di Danimarca in Italia le 340.000 firme della petizione lanciata dai Verdi per salvare Iceberg. «Io sono contro la pena di morte per gli uomini, figuriamoci per gli animali», ha commentato Noemi, che venerdì scorso aveva partecipato a una manifestazione dell’Enpa di fronte all’ambasciata. 

«L’ambasciatore di Danimarca ci ha rassicurato sulle sorti di Iceberg – ha spiegato Rinaldo Sidoli dei Verdi -. C’è stata una grande apertura da parte delle autorità danesi, che verranno informate tramite un resoconto di questo incontro a porte chiuse. Attualmente Giuseppe Perna (il padrone di Iceberg) ha dato il via ad un procedimento legale in cui verranno chiarite tutte le responsabilità del caso specifico. È stato spiegato che il cane è entrato legalmente nel Paese perché all’aeroporto non sono comunque previsti controlli sulle razze di cani che entrano in Danimarca, il Dogo è stato sequestrato quando si trovava già sul suolo danese. Fino alla fine del procedimento legale è salvo. Ora Iceberg sta bene e si trova in un canile statale a Copenhagen». 

«Noi continueremo la nostra mobilitazione – ha concluso Sidoli – finché non avremo la certezza che Iceberg torni sana e salva in Italia. Per questo terremo ancora aperta la petizione su change.org/saveiceberg».  

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?