C’è una particolare razza di gatti (anzi tre per essere precisi) che è completamente diversa da tutte le altre: sono nudi, ovvero non hanno il manto peloso che invece è comune a tutte le altre razze di gatti domestici. Queste tre razze di gatti sono i famosi e assai strani Sphynx e i meno noti ma sostanzialmente identici nell’aspetto Donskoy da quali discendono poi i Peterbald. Si tratta di razze feline, la prima canadese e le altre due russe, selezionate a partire dalla seconda metà del Novecento (tra gli anni Sessanta e gli anni Ottanta) che a causa del loro aspetto “alieno” sono particolarmente ricercate sul mercato. Come tutti gli animali di razza ha un prezzo abbastanza alto e c’è addirittura qualche venditore disonesto che tosa a zero dei gatti normali nel tentativo di venderli come gatti nudi.

[embedded content]

LA MODA DEL TATUAGGIO FELINO – In Russia, dove gli Sphynx sono molto conosciuti e che è la patria di una di queste razze di gatti senza pelo, da qualche tempo ha preso piedi la moda di tatuare i gatti proprio come se fossero persone. Pare infatti ci siano diversi proprietari di Sphynx o Don Sphynx che si rivolgono a tatuatori specializzati per far tatuare la pelle dei propri felini domestici, magari con un tatuaggio che faccia da pendant a quello dell’umano di casa. Dal momento che la pelle dei gatti di queste razze si presenta di aspetto simile alla nostra sembra che molti abbiano ceduto alla tentazione di fare tatuare il proprio Sphynx in modo da “decorarlo” in modo da farlo diventare un’opera d’arte mobile (cit.) come i loro tatuati padroni.  Periodicamente – il video qui sopra ad esempio è del 2009 – la notizia di un proprietario (o proprietaria) di gatto nudo che decide di far tatuare il proprio micio trova ala sua strada verso l’Internet dove suscita le reazioni indignate degli animalisti. Il problema, se così lo vogliamo chiamare, è che il gatto nudo per quanto sia di indole buona non accetta di buon gradi di stare fermo immobile per un paio d’ore per consentire al tatuatore di operare. Questo richiede quindi che l’animale venga anestetizzato ma soprattutto non tiene conto della volontà dell’animale che – magari – potrebbe non voler essere tatuato.

Aleksandr all’opera su Demon

LE CONDANNE DEGLI ANIMALISTI AL TATUATORE DI GATTI SPHYNX – Di recente diversi tabloid britannici hanno riferito la storia di Aleksandr, da Yekaterinburg, un tatuatore che ha autonomamente somministrato una dose di sedativi per poter tatuare il proprio gatto Sphynx di nome Demon. Gli attivisti dei diritti degli animali sono insorti contro la scelta di Aleksandr ritenendo inutile e pericoloso il trattamento cui ha sottoposto il suo felino ignudo. Dal momento che Demon ha una decina di tatuaggi il suo padrone ha deciso di “regalargliene” uno anche a lui, anzi quattro sul dorso e sul petto: tutti tatuaggi stile gangsta russo. Aleksandr si è difeso dicendo che forse ha rischiato anestetizzando in maniera casalinga l’animale ma ha spiegato che si tratta di una pratica diffusa in Russia dove evidentemente questi gatti nudi sono visti come uno status symbol che deve essere “personalizzato” secondo il volere del proprietario, una moda senza dubbio controversa anche in Russia.

sphynx cat tatuaggi russia moda

Tra i molti che hanno condannato il gesto definendolo un’inutile crudeltà c’è chi spiega che la pelle dello Sphynx è particolarmente sensibile e delicata (infatti necessità di maggiore pulizia rispetto ai gatti normali) e che così facendo il tatuatore ha esposto Demon ad un inutile rischio. Qualcuno difende invece la scelta di Alkesandr spiegando che quando gli umani decidono di sterilizzare o castrare i propri animali domestici di certo non chiedono il parere dell’interessato. La differenza, seppur sottile, è sostanziale: in primo luogo di solito si tratta di un’operazione che viene eseguita da personale medico esperto in un ambiente adeguato in secondo luogo è una misura sanitaria che si rende necessaria dal momento che – per le femmine – previene l’insorgenza di alcune malattie. Infine dal momento che l’animale non vive libero ma all’interno di un contesto sociale umano dove la riproduzione è già strettamente controllata non ha senso consentire agli animali domestici di potersi riprodurre indiscriminatamente. Per quanto crudele si tratta quindi di una misura necessaria, mentre tatuare un animale domestico non è assolutamente necessario.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?