Quando il piccolo agnello Jerry è venuto al mondo, non ha avuto un’infanzia facile. Respinto dalla madre appena nato – al contrario dei suoi fratelli più grandi e sani – anche il contadino che lo allevava non vedeva in lui il bisogno di tenerlo. «Per l’uomo Jerry non sarebbe mai diventato grande abbastanza da essere sfamato. Così abbiamo deciso di adottarlo noi», racconta Megan Mostacci, cofondatrice della «Black Goat», riserva di Ontario (in Canada) che ospita animali salvati da un’infanzia difficile. 

LEGGI ANCHE Elisabetta dice addio a Willow, “ultimo” corgi della stirpe reale  

L’inizio per l’agnellino è traumatico: «Insieme a mio marito abbiamo scoperto che aveva una brutta sia respiratoria che settica in tutte le sue articolazioni. Abbiamo così deciso di portarlo da un veterinario». Piano piano la situazione per Jerry migliora e nel frattempo l’animale, dopo essere tornato alla riserva, diventa amico con i due cani dei Mostacci: Drake, un retriever, e Lincoln, un pastore australiano.  

Drake (a sinistra), Jerry (al centro) e Lincoln (a destra)  

Il primo, in particolare, ha iniziato a prendersi cura attentamente dell’agnellino nella prima settimana dal suo ritorno a casa. «Jerry è migliorato dopo una settimana di antibiotici. Corre e gioca felice come dovrebbe fare», ha detto Megan. Con il tempo Drake cattura sempre di più il cuore di Jerry tanto che ora, dopo due settimane, l’agnellino lo considera come una mamma e non può più stare senza di lui. 

«La maggior parte di questo tipo di animali dormono sopra le loro mamme. E Jerry fa così con Drake», continua l’allevatrice. Da pochi giorni, poi, anche Lincoln si è avvicinato molto all’agnellino. In futuro, i Mostacci vogliono aprire la loro riserva ai visitatori, per far conoscere alla gente la bellezza e il fascino della «Black Goat» 

Intanto tra i tre l’amore è sbocciato e le gentilezze insieme alle dolcezze sono all’ordine del giorno.  

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?