Gary non era mai stato socializzato. Non era un gatto cattivo, semplicemente non sapeva come rapportarsi se non facendo assaggiare alle persone le sue unghie affilate. Un gatto difficile da fare adottare. E come lui ce ne sono tanti in giro. Cosi il rifugio statunitense “Animal Care and Control Team” si è inventato un progetto che funziona da ormai quattro anni. Lo hanno chiamato “Working cat” (Gatti lavoratori) e ha già trovato un “posto fisso” a tanti felini dall’indole selvatica. Gary per esempio ha trovato lavoro in un negozio di birre, il Bella Vista Beer Distributors, dove è stato messo a guardia del corridoio degli snack, preso di mira dai roditori. Il proprietario aveva chiamato aziende per la disinfestazione, ma poco dopo tutto era come prima. Poi è arrivato Gary e ora la situazione è molto migliorata. 

Quando è arrivato, Gary se ne stava in un angolo dell’ufficio. Poi poco per volta ha iniziato a uscire, a girovagare per i corridoi e a dare la caccia ai topi. Col tempo ha iniziato ad avvicinarsi alle persone, a cercare le loro attenzioni, a farsi accarezzare e a fare le fusa. Ora è completamente socializzato ed è un beniamino dei clienti. 

«Molti gatti si sento più a loro agio quando posso essere se stessi e usare le loro qualità naturali – spiegano dal rifugio -. Così facendo si aprono di più alle persone, tendono a interagire di più perché si sentono accettati per come sono». 

I gatti come Gary vengono dati in adozione già “microchippati” e vaccinati gratuitamente e aspettano di essere assunti in qualche attività. Un altro caso di successo è quello di Spike, un gattone nero che accoglie i visitatori brontolando dalla sua gabbia. Sulla sua “carta d’identità” si leggono le sue “qualità”: soffia, colpisce repentinamente, sputa e non può essere preso in braccio.  

Shelley era finita al “gattile” perché aveva graffiato i bambini della famiglia con cui stava prima. Ora lavora per Todd Curry il cui negozio si trova accanto a una specie di discarica che attraeva schiere di roditori. ora non più. Con l’arrivo di Shelley hanno cominciato a vedersi in giro carcasse di ratti e adesso gli altri girano all largo. «L’unico motivo per cui l’ho presa è per la presenza dei topi – dice Todd – ma ora è molto di più: è un piacere averla intorno, funziona come un anti-stress sul posto di lavoro». 

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?