Riccardo-BalboniI cani, come tutti sanno, discendono dal lupo. E nonostante millenni di vita domestica sono ancora tantissimi i comportamenti innati di un cane che ricalcano in tutto e per tutto quelli del lupo. Si tratta di istinti che il cane conserva chiusi in un cassetto, nascosti da secoli di convivenza con la specie umana, durante i quali l’uomo ha plasmato dal lupo uno dei suoi più importanti compagni di lavoro. Eppure questi comportamenti non sono spariti, e in determinate situazioni possono ancora emergere, a dimostrazione del legame profondo che ogni cane mantiene con il proprio cugino selvatico: il lupo.

È proprio questo lo scopo dell’escursione in programma domenica 6 settembre 2015 nell’alto Appennino tosco-emiliano: una camminata lungo gli antichi sentieri del lupo per scoprire gli ancestrali segreti del cane. Un modo per approfondire la conoscenza del proprio cane, entrando in simbiosi con lui in un contesto naturale e per certi versi selvaggio.

Ad accompagnare i partecipanti saranno Riccardo Balboni, educatore cinofilo e tecnico Amarok, e Davide Pagliai, guida ambientale escursionistica esperta di lupi. Ne uscirà un dialogo tra i segreti del lupo e il comportamento del cane, che svelerà tante curiosità e offrirà ai presenti ottimi spunti per coabitare al meglio con i nostri amici a quattro zampe.

L’escursione, organizzata in collaborazione con il gruppo trekking La Via dei Monti, fa parte del progetto Amarok, un progetto di approfondimento culturale e relazionale cinofilo ideato dall’associazione Campo Hobbit di Milano di Renato Roca e Lorenzo Barzetti. Amarok è una divinità Inuit, un lupo gigante per alcune tribù degli indiani d’America, una creatura metà lupo metà uomo per altre. Per tutti, è una divinità che supporta coloro che si prendono cura dei membri del proprio gruppo.

«Lo scopo dell’escursione in programma domenica – spiega Riccardo Balboni, educatore cinofilo e tecnico Amarok -, è di far sì che i cani possano esprimersi in libertà secondo la propria indole, nel contesto di un insieme di cani in un ambiente naturale. Emergeranno comportamenti innati, come la vedetta, la protezione del gruppo, la caccia, che discendono direttamente dal lupo. La mia figura permetterà di tradurre alle persone presenti questi comportamenti, per meglio capire il linguaggio del cane e quanto ci comunica. Ci ostiniamo a parlare con i nostri cani, ma il più delle volte uno sguardo basterebbe».

La presenza di una guida ambientale esperta di lupi permetterà, inoltre, di approfondire tematiche legate al comportamento del lupo, presente nei territori dell’Appennino, nonché all’educazione ambientale.

L’escursione ‘Briscola, Laba e i cugini di campagna’ (Briscola e Laba sono i cani di Davide e Riccardo, promotori dell’iniziativa) si svolgerà nei territori del comune di Pievepelago, nell’alto Appennino modenese, ed è aperta sia ai cani e ai propri conduttori, sia alle persone da sole, affascinate dal mondo animale. Si tratta di un esperimento del tutto innovativo per questa parte di montagna.

Per prenotare l’escursione di domenica 6 settembre 2015 (ritrovo ore 8,30 in piazza Vittorio Veneto a Pievepelago) e per avere informazioni in merito, contattare Riccardo Balboni, educatore  cinofilo e tecnico Amarok 3928605828, Davide Pagliai, guida ambientale escursionistica 3711842531, www.laviadeimonti.com, www.progetto-amarok.it/, pagina Facebook La via dei monti e pagina Facebook Amarok – Lo Spirito del lupo.

« indietro

‘Come un uomo’ con Alberto Bertoli, lunedì in piazza a Fiorano

avanti »

Previsioni meteo Emilia Romagna, giovedì 3 settembre

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?