PRATO. Il fiuto di un cane anti-droga dei carabinieri ha messo nei guai un commerciante di 35 anni, titolare di un negozio in via Strozzi, arrestato perché trovato in possesso di alcune centinaia di grammi di hashish, una certa quantità di droga sintetica denominata “Jamaican Gold Extreme” e soprattutto di 150.000 euro in contanti, che secondo i carabinieri sono il provento di una fiorente attività di spaccio.A mettere a segno il colpo, come spiega una nota dell’Arma, sono stati i carabinieri della Stazione di Prato e della Compagnia di Intervento Operativo del 6° Battaglione CC “Toscana” di Firenze, con l’ausilio di unità cinofila antidroga del nucleo cinofili carabinieri di Firenze. Nell’ambito di un servizio di controllo finalizzatio alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle zone centrali di Prato, hanno scoperto un vero e proprio “market della droga” ed arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti il trentacinquenne italiano, nato e residente a Prato.

Il denaro nascosto in una nicchia

I carabinieri entrati per un controllo nell’esercizio commerciale gestito dal trentacinquenne in via Strozzi, insospettiti dalla reazione del cane antidroga, hanno proceduto a perquisire il locale. Sono state trovate e sequestrate alcune centinaia di grammi di hashish, suddivisa in ovuli, bustine di marjuana e materiale vario per la coltivazione e produzione della cannabis fra cui semi, terriccio, fertilizzanti, vasi, lampade alogene, manuali, prezzari e quanto idoneo a produrre piante appartenenti alla famiglia della cannabis in particolare con semi marca “Humboldt” e “Dutch Passion”.Sono state anche trovate e sequestrate bustine sigillate di una sostanza stupefacente, relativamente nuova, denominata “Jamaican Gold Extreme”, cannabinoide sintetico che agisce sugli stessi recettori della cannabis, di moda tra giovani e giovanissimi con effetti collaterali anche particolarmente gravi. La si trova anche in vendita su Internet, in siti olandesi, a 16 euro per tre grammi. Nel corso della perquisizione veniva trovata, nascosta in una nicchia ricavata nel muro, una somma di denaro contante superiore ai 150mila euro, sequestrata perché ritenuta provento dello spaccio.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?