Se pensavate che i gattini fossero dei dolci animali da compagnia, oltre che protagonisti dei video virali che vi allietano mentre navigate in Internet, abbiamo una storia che vi farà cambiare idea.

In Giappone è stato proprio un gatto a macchiarsi del più orribile dei reati: l’omicidio. La vittima è un’anziana donna di 82 anni di Mifune, ridente cittadina della prefettura di Kumamoto.

Mayuko Matsumoto, questo il nome della donna, viveva da tempo in condizioni di salute precarie, era per questo costretta a stare a letto, oltre a essere affetta da mutismo.

Sua figlia, recatasi da lei per farle visita, ha dichiarato:

“Quando l’abbiamo trovata aveva il volto zuppo di sangue. Non sapevo cosa fosse accaduto”.

Così è dovuta intervenire la polizia, che ha dato il via alle indagini per tentato omicidio. Ci si aspettava di risalire a un aggressore armato o intenzionato a derubare la signora Matsumoto, ma i poliziotti hanno dovuto ricredersi.

Infatti, constatando la mancanza di segni tangibili di effrazione, gli investigatori si sono concentrati sulle profonde ferite che deturpavano il volto della donna, e hanno iniziato a pensare che corrispondessero a quelle causate da unghie di gatto.

Non a caso vi era una colonia di felini randagi che albergava proprio accanto all’abitazione della vittima.

È bastato andare un pelo più a fondo, e controllare le zampe degli animali, per rinvenire tracce di sangue umano su quelle del micio colpevole. Per ora, il campione di sangue prelevato sarebbe oggetto di ulteriori analisi. Se dovesse confermare i sospetti, probabilmente l’omicida sarà spedito in “gattabuia”.

Intanto la stampa locale non rilascia commenti a riguardo, ma al tempo stesso non smentisce l’accaduto.                         

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?