Peter è stato trovato in Canada dai volontari del Regina Cat Rescue in gravi condizioni. Viveva per strada, dov’era stato abbandonato ed è stato attaccato da un altro gatto da cui non si è potuto difendere perché nel suo passato casalingo era stato sottoposto all’asportazione chirurgica degli artigli. E a causa delle ferite riportare, ha perso l’occhio sinistro. 

E’ così diventato il simbolo della battaglia contro il declawing, l’amputazione del l’ultimo osso di ogni dito sulla zampa di un gatto eseguita da molti proprietari per evitare «graffi indesiderati», sulle persone così come sui mobili o divani di casa. 

Un’operazione chirurgica «non medicalmente necessaria», che corrisponde ad una «menomazione» – già vietata o limitata in modo significativo in paesi come Australia, Finlandia, Svezia, Germania e Regno Unito -, tanto da aver portato l’associazione canadese a non concedere l’adozione dei suoi trovatelli alle famiglie che si dichiarano favorevoli ad una operazione «che provoca dolore inutile ed evitabile». 

Il Regina Cat Rescue si è detto pronto ad allontanare da casa i gatti che verranno sottoposti a questa operazione e ha formalizzato una nuova policy di adozione. Chi vuole adottare un gatto deve prima compilare un modulo. E coloro che si dichiarano a favore del declawing, vengono scartati a priori. 

«Molta gente non si rende conto di quanto possa essere pericolosa questa pratica e quanti problemi comportamentali può scatenare», afferma Rachel Molnar del Regina Cat Rescue. «Speriamo di riuscire ora a sensibilizzare la popolazione», su una operazione chirurgica definita dalla stessa Canadian Veterinary Medical Association «eticamente inaccettabile». 

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?