Gatti che spariscono e poi vengono recapitati morti sull’uscio di casa dei proprietari. L’allarme, lanciato via Facebook da una delle persone che ha trovato in cortile il cadavere del proprio pelosetto, riguarda il paese di Serravalle, dove i gatti, come del resto avviene nella maggior parte dei paesi del vercellese, vengono lasciati liberi di circolare nei cortili e nei giardini delle abitazioni.

In un post molto commentato, una residente, Raffaella Biglia, racconta quanto le è capitato. «Domenica mattina ho aperto le persiane di casa e ho visto il mio gatto immobile nel cortile. Dal momento che da giorni si era allontanato, come peraltro era solito fare, appena l’ho visto sono subito uscita per chiamarlo e solo in un secondo momento ho capito che ormai non c’era più nulla da fare».

Sul corpicino non c’erano segni di incidente, ma il gatto sembrava essere morto già da giorni. E qualcuno, nella notte, si è preso la briga di riportarlo davanti alla casa della proprietaria. Un episodio non isolato, in paese, a giudicare dai commenti raccolti dal post.

Secondo alcuni serravallesi, infatti, qualcuno rapirebbe i gatti trattenendoli, senza dar loro da mangiare, allo scopo di liberarsi dei topi. E, se l’esperiemento fallisce e il gatto, a forza di non mangiare, muore, avrebbe trovato questo modo macabro per liberarsene.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?