Nei giorni scorsi avevamo raccontato la storia del gatto Ozzie, ritrovato in Irlanda del Nord dopo un viaggio avventuroso partito dall’Australia. Il microchip che portava, infatti, ne aveva rivelato la provenienza e i volontari del gattile di Armagh che si erano presi cura di lui stavano cercando la sua famiglia. Così, poco dopo, è saltato fuori che Ozzie in realtà si chiama Tigger ed è originario di Sidney. 

Ora, però, sono arrivate delle brutte notizie per il gattone giramondo dal pelo rosso. I controlli medici a cui è stato sottoposto hanno mostrato che il micio è affetto da insufficienza renale e gli rimarrebbero pochi giorni di vita. 

«La sua storia e il suo passato si stanno dipanando poco per volta – hanno detto i volontari di Armagh Cats Protection. Alcuni pezzi della sua storia rimangono senza risposta, ma per noi Ozzie sarà sempre il nostro viaggiatore australiano che è arrivato alle nostre cure per un motivo». 

© Armagh Cats Protection

«Purtroppo la sua salute si è deteriorata – continuano – e Ozzie è in insufficienza renale. Sta trascorrendo i suoi ultimi giorni con noi e quando sarà il momento finirà in dignità e circondato da amore». I proprietari di Ozzie sono stati trovati dopo una campagna online (con oltre 18 mila condivisioni) lanciata dai volontari, ma purtroppo non riusciranno ad arrivare in tempo per riabbracciare il loro micione. 

All’inizio si credeva che Ozzie avesse 25 anni. Poi sono saltati fuori i suoi documenti di viaggio. «E’ un animale molto amato chiamato Tigger che ha viaggiato avanti e indietro dall’Australia con il proprio passaporto e come parte di una famiglia amorevole», hanno spiegato i volontari sulla pagina Facebook dell’associazione. Il passaporto dice che Ozzie è nato a Sidney nel dicembre del 1999 e quindi ha 16 anni. Quando il gatto è spuntato in Irlanda non mangiava da chissà quanto tempo e i suoi reni avevano già iniziato a cedere. 

L’associazione ritiene che Ozzie sia stato portato a Londra, dove è stato trovato nel 2004, dal suo proprietario. Poi, non si sa come, deve essere sgattaiolato via, attraversando il Mare d’Irlanda per giungere fino all’isola, in un viaggio di oltre 700 chilometri. Non sapremo mai quali peripezie abbia passato e in quali luoghi abbia vissuto. Il lungo viaggio di Ozzie rimarrà probabilmente un mistero. Anche perché, come sottolinea la coordinatrice di Armagh Cats Protection Gillian McMullen, il solo che potrebbe raccontare tutta la sua storia, è proprio il dolce e avventuroso Ozzie. 

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?