Una scimmia che starnutisce, un pesce che ‘cammina’ e una sorta di ‘serpente gioiello’. Ben 211 nuove specie tra il 2009 e il 2014, 550 negli ultimi 15 anni, sono state scoperte in Himalaya orientale: lo rivela il rapporto del Wwf ‘Hidden Himalayas: Asia’s Wonderland’, reso noto in occasione del World Habitat Day. Un vero e proprio tesoro di diversità biologica che descrive le nuove specie identificate da scienziati provenienti da varie organizzazioni: si tratta di 133 piante, 39 invertebrati, 26 pesci, 10 anfibi, un rettile, un uccello e un mammifero.

Questa regione, con una media di 34 nuove specie scoperte ogni anno negli ultimi sei anni, è uno dei luoghi più biologicamente ricchi sulla Terra: ospita inoltre la maggiore densità di tigri del Bengala di tutto il continente e l’ultimo drappello del grande e carismatico rinoceronte indiano, due specie fortemente minacciate di estinzione.

Una delle specie più curiose scoperte negli ultimi anni è il Rhinopitecus Strykeri, una scimmia molto facile da individuare quando piove: l’acqua si infila infatti nelle sue narici – che sono rivolte verso l’alto – provocando una raffica di starnuti. Altrettanto curioso il pesce ‘fuor d’acqua’, un esemplare di Channidae (testa di serpente) in grado di respirare fuori dall’acqua, di sopravvivere fino a quattro giorni sulla superficie terrestre e di percorrere alcune centinaia di metri. Infine una specie di serpente dagli sgargianti colori gioiello.

Il rapporto del Wwf sottolinea come appena il 25% degli habitat originari d’alta quota himalayani – una regione che attraversa il Bhutan, l’India nordorientale, il Nepal, il nord della Birmania e la parte meridionale del Tibet – possono considerarsi intatti. Secondo il rapporto, la regione subisce la costante pressione di una serie di minacce: in testa il cambiamento climatico seguito dalla crescita della popolazione, dalla deforestazione, dal pascolo eccessivo, dal bracconaggio, dal commercio di fauna selvatica, dall’estrazione mineraria, dall’inquinamento e dallo sviluppo dell’energia idroelettrica.

“La sfida è quella di preservare i nostri ecosistemi minacciati prima che queste specie appena scoperte, e molte altre ancora da scoprire, si estinguano per sempre”, ha detto Sami Tornikoski leader del Wwf Living Himalayas Initiative. La posta in gioco è molto alta: l’Himalaya ospita almeno 10.000 specie di piante, 300 specie di mammiferi, 977 specie di uccelli, 176 rettili, 105 anfibi e 269 tipi di pesci d’acqua dolce.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?