(Mariano Comense) Vive nella sua casa marianese con 16 gatti, e li alleva per passione. Valentino Papandrea ci racconta la storia di Leone, un gatto “guaritore” che ha letteralmente “salvato la vita” a una famiglia di Camnago. Un gatto può dare compagnia, ma a volte può fare molto di più. Leone ha contribuito a ridare speranza, voce, e passi a Diego Falcier, classe 1955, di Camnago, che ha subito un ictus nel febbraio del 2013.

L’amore che guarisce

Non si tratta naturalmente né di un miracolo, né di un fallimento della medicina, ma di una semplice storia in cui il piacere e il dover prendersi cura di un animale possono fare la differenza fra vivere e lasciarsi andare. I miglioramenti, in questi casi, diventano solo un’inevitabile conseguenza del prendersi in carico l’amore verso l’animale. E’ proprio la moglie di Diego Emanuela Querin a raccontarci: “Inizialmente mio marito non parlava e non camminava, dopo l’ictus che ha avuto nel febbraio del 2013. A settembre 2014 abbiamo deciso di prendere un gatto, visto che una delle sue grandi passioni sono gli animali. Abbiamo fatto diverse ricerche in internet e alla fine abbiamo scoperto questa razza e questo allevamento di Mariano. Da quando abbiamo preso il gatto, Leone e Diego sono diventati compagni inseparabili, i gatti l’hanno stimolato molto di più che le cure mediche, quello che la logopedia non era riuscita a fare in un anno è riuscito a farlo Leone in pochi mesi. Diego è stato stimolato a chiamarlo per nome, a seguirlo, insomma i miglioramenti sono stati davvero evidenti. Non parlerei di miracolo ma semplicemente di un’influenza veramente positiva”.

Leggi anche:  Rubano la Madonna nel presepe

L’aiuto del gatto

La scelta dell’animale, dopo diverse ricerche, è ricaduta sulla razza Ragdoll, gatti particolarmente intelligenti e affettuosi, utilizzati spesso nella pet therapy: “Siamo entrati in contatti con Valentino che ci ha spiegato tutte le caratteristiche di questi animali e negli anni abbiamo preso altri due esemplari Bella ed Eddy che è il figlio di Bella. Bella beve solo dalle mani di Diego – ci confessa Emanuela – quindi Diego è costretto ad alzarsi dal divano; insomma i gatti lo stimolano continuamente e quando io non sono a casa gli fanno compagnia”.

Valetino allevatore da quando ha 17 anni

Questa è solo una delle tante storie che Valentino ha voluto raccontarci, da quando, 17 anni fa, ha iniziato ad allevare questa particolare tipologia di gatti. “Sono sempre stato affascinato da questa razza, se lo abbracci si lascia completamente andare tra le tue braccia, ho iniziato con uno due, tre gatti e sono arrivato a 16 e nel frattempo ho deciso di creare anche un allevamento per gli amanti di questi animali. Sono molto ricercati all’estero ma anche in Italia le richieste non mancano”. Valentino Papandrea, 35 anni, lavora come commesso al Maxi Zoo, nel frattempo ha creato un sito “Valentino’s White Angels Cattery” dove è possibile visualizzare foto e informazioni su questi splendidi animali che possono davvero salvarci la vita.

(Giornale di Cantù, 25 marzo 2017)

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?