Una fatalità, ma anche una grave sottovalutazione dei rischi: una 21enne cinese ha perso la vita dopo essere stata morsa da un serpente che aveva acquistato online.
La giovane, residente nella provincia dello Shaanxi, aveva comperato il rettile per produrre del vino di serpente, riferisce l’agenzia Nuova Cina, un prodotto che si crede abbia proprietà curative. Il decesso risale a martedì 17 luglio, giorni dopo il morso da parte del bungaro fasciato, il cui veleno non le ha lasciato scampo.
Il serpente è stato venduto da un venditore della provincia meridionale del Guandong e consegnato da un corriere, che ignorava il contenuto del pacco. La vendita online di rettili e altri animali selvatici sarebbe illegale in Cina ma casi di questo genere sono tutt’altro che sporadici.
Il liquore che la giovane voleva produrre è un rimedio, diffuso nella medicina tradizionale cinese, che avrebbe un effetto ricostituente. In pratica consiste nel lasciar macerare un serpente, meglio se velenoso, in un recipiente pieno d’alcol. Dopo aver morso la 21enne il rettile è riuscito a fuggire, salvo essere riacciuffato a poca distanza.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?