Mangiare, riposarsi, fare i bisogni, deporre i ferormoni e graffiare. Ecco in poche parole che cosa vuol dire vivere una vita da gatto. Insomma, zero problemi, solo comodità e niente stress. Soprattutto i gatti che vivono in appartamento, però, hanno anche un’altra bella priorità: creare una relazione con il loro padrone e dare libero sfogo ai loro sensi mentre sono in casa, da soli o in compagnia.

Ecco perché, la casa oltre a essere semplicemente il luogo dove il gatto svolge i suoi bisogni primari, rappresenta tutto il suo universo e lo deve stimolare appagandolo. Per micio che vive in città, fuori dalla finestra esiste un mondo da guardare solo attraverso il vetro, la sua felicità è tutta racchiusa in uno spazio chiuso che, quindi, deve essere un rifugio sicuro ma anche molto divertente.

LEGGI ANCHE

Come capire se il tuo gatto è felice

Feliway, la linea di prodotti a base di feromoni facciali usati dai gatti per marcare il loro territorio per sentirsi sicuri e tranquilli, ha creato un’app, Happy Together, che permette di vedere se gli spazi della vostra casa sono a misura di gatto felice. O meglio, vi fa capire come il vostro gatto organizzerebbe la casa in modo da renderla il più confortevole possibile (e non secondo la vostra interior designer!).

Mentre qui potete leggere i consigli della dottoressa Sabrina Giussani, medico veterinario esperto in comportamento animale.

LA CIOTOLA DEL CIBO
Deve essere posizionata lontana da ingressi e uscite e ogni gatto di casa ne dovrebbe avere almeno due. Mangiare è un passatempo, per evitare che annoiato divori in fretta e furia tutto quello che trova, dovrebbe avere anche qualcosa da sgranocchiare lentamente nell’arco della giornata e che non finisca in fretta come i croccantini. Un esempio? Della verdura cotta che lui possa “sfilacciare” mentre mangia.

MANGIARE E BERE SONO UN PASSATEMPO
Il gatto ha piacere di partecipare ai nostri pranzi, del resto la tavola è un momento di condivisione. Per evitare che si allunghi tra piatti e bicchieri, mettete un cestino apposta per lui, da dove possa stare comodo e osservarci mangiare. Per quanto riguarda il bere, invece, i gatti adorano bere dai bicchieri. Lascietgliene uno mezzo pieno, per lui rappresenta una importante esperienza tattile perché deve infilare il muso in un recipiente piccolo. La ciotola, invece, non andrebbe tenuta vicino a quella del mangiare.

DOLCE DORMIRE
Proprio come noi, anche i gatti a volte hanno voglia di starsene in santa pace, da soli e senza essere disturbati. Creategli la loro privacy con dei ripiani appartati e non facilmente accessibili dove lui possa mettersi e sentirsi isolato. Di notte, invece, dormire con i padroni è un indizio fondamentale di una relazione (coniugale) felice.

LA LETTIERA
Gli studi dicono che i gatti preferisocno una cassetta grande, una lettiera in cui è stato spruzzato un prodotto che ne diminuisce l’odore e che sia posizionata in un punto di loro particolare gradimento. In cucina, in bagno o in un angolo appartato della casa e mai vicino agli ingressi.

MOVIMENTARE LE PARETI
Con mensole e mobili sui cui lui possa camminare, arrampicarsi e saltare. Per un gatto la dimensione verticale della casa è molto importante per vedere il mondo da un’altra prospettiva.

GRAFFIARE
Il graffiatoio deve essere posizionato vicino ad entrate ed uscite e dove di solito si riposa. Deve essere abbastanza alto per consentire ai gatti di allungarsi a tutta altezza e abbastanza robusto per appoggiarsi senza cadere. L’ideale è un graffiatoio in corda, a due piani alti 90 centimetri e con una base larga meno di 90 cm.

IL NASCONDIGLIO
In casa ci deve essere un luogo dove il gatto possa sapere di nascondersi e arrampicarsi in situazione di stress. Una piccola amaca legata sotto la sedia è una buona soluzione.

DOVE GIOCARE
In tutta la casa, ma non vicino al graffiatoio.

Top stories

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?