Più due dipendenti su tre che vivono con un cane lo porterebbero volentieri in ufficio. E lo preferirebbero anche ad eventuali benefit come i buoni pasto, l’auto aziendale o lo sconto sulla retta dei figli al nido. Insomma, si farebbe di tutto per gli amici a 4 zampe. Lo sostiene una ricerca “Pets at work survey 2017”, condotta da Ipsos, per una marca di cibo per animali, in 7 Paesi europei: Italia, Gran Bretagna, Francia, Germania, Russia, Spagna e Svizzera.

Analizzando nel dettaglio il nostro Paese, sembra che andare al lavoro con il proprio cane è un desiderio condiviso dal 39% degli italiani. Nella lista dei 15 benefit più importanti è dietro solo alla possibilità di orari flessibili e a quella di lavorare da casa, mentre è a pari merito con la polizza sanitaria privata.

I motivi sono diversi: alcuni si sentono in colpa di aver lasciato il proprio cane a casa da solo, dovendo stare tante ore in ufficio, altri invece ritengono che lavorare con il proprio animale potrebbe rendere migliore la qualità del proprio lavoro. La buona notizia è che per alcuni questa soluzione è già attuabile; in Italia ci sono già alcune aziende che permettono ai propri dipendenti di lavorare con il proprio cane accucciato sotto la propria scrivania.

L’azienda italiana Google ha stilato alcune semplici regole (badge con foto e il divieto di accesso alle aree della ristorazione per evitare problemi igienici. Noi tutti speriamo che presto possa esserci una legge ad hoc.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?