TREVIGNANO. Bocconi avvelenati per cani: allarme in via Sant’Elena a Trevignano. Segnalazioni anche a Montebelluna. Tra gli ultimi casi quello di una cucciola di cane Corso trovata agonizzante nel giardino di casa e morta in preda alle convulsioni tra le braccia della sua padrona. E di due gatti morti sempre per avvelenamento.Sicuramente nel caso del cane si è trattato di avvelenamento da stricnina, una volta venduto come un comune pesticida per combattere i topi e le talpe. Oggi questo tipo di veleno non è più in libera vendita. Sulla vicenda delle cucciola avvelenata è intervenuto il servizio veterinario dell’Usl 8. L’Istituto zooprofilattico ha individuato nel potente veleno la causa del decesso della povera bestiola. Mentre della vicenda sono stati informati anche il sindaco Ruggero Feltrin e i carabinieri. «È un atto da condannare – dichiara il sindaco Feltrin – fortunatamente in paese è l’unico caso che si è verificato fino ad oggi. Aspettiamo le indagini della polizia giudiziaria per cercare di capire chi e per quale motivo è stato commesso un gesto simile». Verso la fine di ottobre scorso i veterinari dell’Usl 8, dopo la segnalazione della giovane padrona del cane Corso, residente a Signoressa, sono intervenuti per cercare di fare chiarezza sulla morte della cucciola. Adesso in paese si è scatenata la paura non solo per i propri animali ma anche per i bambini che potrebbero toccare i bocconi avvelenati lasciati per strada. Il veterinario intervenuto, Ernesto Pascotto, specializzato in anatomopatologia veterinaria, ha eseguito una prima diagnosi di avvelenamento e proceduto con l’invio all’Istituto zooprofilattico per le verifiche del caso. Dai risultati delle indagini sono stati evidenziati come causa del decesso l’avvelenamento da stricnina una sostanza altamente tossica e la cui commercializzazione è vietata da diversi anni.Sempre in via Sant’Elena sono stati trovati due gattini morti. Anche in questo caso è intervenuto il servizio veterinario. Per i due animaletti è stata una morte improvvisa e sempre per avvelenamento. Ora si attendono i risultati dall’istituto zooprofilattico. Considerata la tossicità della sostanza, letale appuntoanche per l’uomo, sono stati informati i carabinieri di Montebelluna per eventuali controlli.È possibile segnalare casi di avvelenamento di animali telefonando ai seguenti numeri: 0423.295511, servizio veterinario di giorno oppure al numero 0423.6111, servizio veterinario notturno.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?