ASOLA. Maria è una delle preziose volontarie che offre la sua collaborazione alla polizia locale e al Comune per il contenimento, il nutrimento, il controllo sanitario e la pulizia di una delle tredici colonie feline presenti ad Asola. La sua colonia vive alle porte del paese nell’area commerciale della sua macelleria (la Gold Carni), del supermercato e del discount Penny Market. «Dieci giorni fa, al mio quotidiano appuntamento con il pranzo di mezzogiorno con la mia affezionata squadra felina di 30 gatti – racconta Maria – mi sono accorta che all’appello ne mancavano almeno una decina».
Nessuno dei commessi ha visto qualcosa di anomalo o di sospetto. A questo punto, Maria dopo vane ricerche, ha lanciato l’appello anche sui social. Per ora invano. «Amo moltissimo i gatti e sono già 9 anni, da quando ho aperto macelleria e ristorante qui, che me ne occupo. All’ora di pranzo, esco sul retro della mia attività, fischio e loro tutti e trenta arrivavano. Li conosco uno ad uno, spesso li porto dal veterinario a mie spese quando è necessario, perché vengono investiti o qualche sconosciuto li maltratta, e quando arriva o viene abbandonato un nuovo gatto lo porto a sterilizzare. Non è la prima volta che accade – conclude dispiaciuta Maria – che spariscano in un colpo solo così tanti gatti e che non se ne abbia più alcuna traccia purtroppo».
Tutti i gatti hanno il microchip. Qualcuno, trovandoseli davanti al furgone, secondo la volontaria, si diverte ad accelerare o rincorrerli. Maria, accertata dopo così tanti giorni la scomparsa dei suoi gatti, lo ha reso noto alla polizia locale e ambientale. Per combattere il randagismo felino le volontarie riconosciute e incaricate dal Comune offrono il loro contributo.

Oltre ad amare i gatti si preoccupano della loro pulizia e della loro salute organizzando, in collaborazione con i medici veterinari, cicli di sterilizzazione. La cattura del gatto per Maria è facile perché i gatti le sono molto affezionati, mentre in paese avviene con tanta pazienza con adeguate gabbie verso sera, quando il felino con il cibo si lascia avvicinare; da qui il conferimento alla struttura sanitaria Ats di Mantova e il rientro dopo la sterilizzazione ad Asola. La convalescenza dei gatti poi viene seguita privatamente dalle volontarie che dopo due giorni provvedono al rilascio nella rispettiva colonia. Senza le volontarie e ad alcuni vigili il problema dei gatti sarebbe degenerato. Le impreviste cucciolate feline trovano la loro temporanea soluzione al gattile di Calvatone con cui il comune di Asola è convenzionato. (a.g.)

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?