Lunedì, 25 Gennaio 2016 14:00

ttipNel trattato commerciale noto come TTIP, l’uso prudente di antimicrobici nella produzione primaria non è contemplato. Veterinari europei e americani firmano cinque dichiarazioni.
Dopo l’iniziativa della Commissione Europea verso l’Amministrazione Obama, anche la FVE entra nel dibattito sul TTIP prendendo contatti con le organizzazioni veterinarie americane (AVMA) e canadesi (CVMA).
Il capitolo sanitario del TTIP (“Sanitary and Phytosanitary Measures -SPS“) contiene infatti alcuni punti di rilevanza veterinaria, che le organizzazioni veterinarie hanno reputato meritevoli di approfondimento e di iniziativa.

Sul tavolo dei negoziati- dopo la sicurezza alimentare, il  benessere animale e i mangimi medicati-  ha fatto la sua comparsa l’impiego di medicinali veterinari negli animali produttori di alimenti e lo sviluppo delle resistenze antimicrobiche. Si tratta di un tema che non era stato contemplato nella prima stesura del Trattato. Ma lo scorso novembre la Commissione Europea ha pubblicamente chiesto agli Stati Uniti di includere nel Trattato TTIP la questione degli antimicrobici e di sottoscrivere l’impegno comune a farne un uso prudente in zootecnia. L’Amministrazione Obama- pur avendo adottato un vasto piano di controllo delle resistenze- non ha ancora ufficialmente risposto alla proposta di Bruxelles.

Altri punti qualificanti delle negoziazioni in corso riguardano i criteri di igiene e sicurezza degli alimenti lungo la catena alimentare: l’Europa è decisa a mantenere i divieti relativi ad ormoni e promotori della crescita, fa sapere la FVE, d’altra parte gli Stati Uniti sarebbero altrettanto fermi sul mantenimento delle loro regole sui contaminanti microbici; il capitolo sanitario del TTIP tocca anche il tema dei mangimi medicati e del benessere animale. A quest’ultimo riguardo gli Stati Uniti avrebbero mostrato riserve nell’includere l’argomento nel capitolo negoziale sanitario.

Alla luce delle trattative, la FVE ha diffuso una comunicazione in cui si impegna a seguire da vicino il dibattito sul TTIP e nella quale rende noto di avere condiviso cinque impegni con AVMA e CVMA, riguardanti il ruolo del Medico Veterinario in fatto di benessere animale, formazione, uso prudente di antibiotici, rabbia e ruolo pubblico della professione veterinaria.

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti (TTIP)

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?