I due cagnolini

I due cagnolini “non ammessi a bordo”

Articoli correlati

Genova – Voleva partire per le vacanze con i suoi due cagnolini, due yorkshire di piccola taglia. E voleva viaggiare in treno per evitare code, seguire le indicazioni di tutti i mass media che invitano a usare il treno e per stare più serena durante il tragitto per l’isola d’Elba. Ma il desiderio di Franca Olcese, che abita nel golfo Paradiso, si è infranto davanti alla biglietteria della stazione Brignole.

«Mi hanno detto che una persona può portare un solo cane e pagare il biglietto al 50% – racconta – mi sembra paradossale che essere costretta a scegliere quale dei due cani portare a bordo del treno. Ovviamente non ho fatto il biglietto, me ne sono tornata a casa e ho preso l’auto. Ma questa regola ha dell’incredibile ed è assurda. Sono sempre di più le persone che come me hanno due animali domestici e francamente costringerle a rinunciare al treno per una norma assurda non lo comprendo».

L’unica alternativa – sempre secondo regolamento – sarebbe stato un viaggio con uno dei cani nel “trasportino”, la gabbietta utilizzata per i felini di casa e per i cani di piccola taglia. Circostanza che chi ha il cane sa bene essere complicata se non impossibile: «Un cane costretto in uno spazio angusto soffre e se poi la costrizione nel trasportino deve durare alcune ore, come sarebbe stato per il mio caso, di fatto questa opzione diventa impossibile» -aggiunge la donna.

Ecco cosa dice il regolamento delle Fs: «Si può trasportare un cane di qualsiasi taglia su tutte le categorie di treni nazionali, in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard. Sono esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio, i salottini e le carrozze ristorante/bar. Per il trasporto del cane devi acquistare presso qualsiasi Biglietteria o Agenzia di viaggio abilitata (escluse le agenzie web) contestualmente al tuo biglietto (di qualsiasi tipologia), un biglietto di seconda classe o livello Standard al prezzo Base previsto per il treno utilizzato ridotto del 50%, anche per i viaggi in prima classe e nel livello di servizio Business».

Da parte delle Ferrovie si conferma la norma: «Ma si tratta di un regolamento che riprende le direttive europee – dice Monica Valeri, responsabile comunicazione di FS – mi rendo conto che trasportare un cane nella gabbietta può essere un problema, ma ci sono logiche legate alla sicurezza e al conforto degli altri passeggeri che impongono questa scelta. In ogni caso da parte nostra si fa il massimo per consentire a chi ha cane e gatto di viaggiare con noi».

© Riproduzione riservata

Questa notizia mi lascia

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?