La Corte di Cassazione ha pubblicato le motivazioni della sentenza emessa il 03 ottobre scorso a carico di L.M., al tempo dei fatti gestore dell’American Circus, nelle quali si legge che “[…] la detenzione degli elefanti a catena, al di fuori dei momenti in cui il contenimento è strettamente necessario per esigenze di cura o pulizia, appare assolutamente incompatibile con la natura degli animali, perché realizza una compressione intollerabile della possibilità che l’elefante ha di muoversi, sia pure nello spazio limitato di un recinto. Tale condizione è anche produttiva di gravi sofferenze, perché consente al più movimenti minimi, inibendo del tutto la deambulazione […]”.

Negare quindi all’animale la possibilità di esprimere le proprie esigenze etologiche basilari, come deambulare e muoversi, per gli animali detenuti in un circo è di per sé produttivo di gravi sofferenze e quindi integra reato: un principio che accogliamo con grande soddisfazione, per il quale abbiamo lottato sin dalle prime udienze, che ci hanno visti parte civile nel procedimento giudiziario.

Commento integrale

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?