Il sindaco di Beziers, città nel sud della Francia, dichiara guerra ai proprietari di cani che non raccolgono le feci in strada. Per farlo Robert Menard ha deciso di creare un database canino con cui raccogliere il Dna dei quattrozampe e poter identificare i maleducati che non rispettano le regole. 

Così facendo ogni volta che viene trovato il “corpo del reato” verrà fatta un’analisi per capire a quale cane appartenga facendo poi arrivare una multa di 38 euro al suo proprietario. 

«Questa è una misura di buon senso – spiega il sindaco Menard, appoggiato dal Front National -. Gli abitanti sono a favore dell’idea, perché renderà la città più pulita e permetterà di risparmiare del denaro pubblico». 

C’è chi è anche contrario a questa idea, ritenendo sproporzionata la richiesta di creare un database di questo tipo, quasi a criminalizzare qualunque proprietario che porti a passeggio il suo cane: «Solo perché si porta fuori il proprio quattrozampe non vuol dire che non si rispettino le norme sanitarie».  

Un giudice ha anche definito il sistema come “sproporzionato rispetto alle esigenze della salute e della sicurezza pubblica”, ma non può definirlo “illegale”. Così la banca dati del Dna canino è stato autorizzata, ma potrà applicarsi alle feci dei cani trovate in città. Rimane però un dubbio: i proprietari irresponsabili e maleducati difficilmente si faranno avanti per registrare i loro animali nel database cittadino. 

Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.

*****AVVISO AI LETTORI******

Segui le news di LaZampa.it su Twitter (clicca qui) e su Facebook (clicca qui)

*********************************

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?