I sennoresi che apriranno le porte di casa a un cane abbandonato o randagio recuperato nel comune di Sennori potranno ricevere un contributo adozione dall’amministrazione comunale.

La giunta guidata dal sindaco, Nicola Sassu, ha approvato nei giorni scorsi una delibera contenente le linee guida per l’assegnazione dei contributi per l’adozione di un cane custodito presso i canili convenzionati con il Comune di Sennori.

Gli animali sono ospitati nel canile Pippolandia di Ittiri, sono tutti sterilizzati e godono di buona salute; chi fosse interessato all’adozione può consultare le schede con le foto dei cani nell’apposita sezione “Adotta un cane”, aperta sul sito internet istituzione del Comune, da dove si può scaricare anche la documentazione necessaria per avviare le pratiche per accogliere in famiglia un nuovo amico a quattro zampe. Gli affidatari, residenti nel comune di Sennori, dovranno rispondere ad alcuni requisiti e garantire un trattamento adeguato all’animale, consentendo controlli successivi all’affido da parte di personale preposto.

Per ogni adozione di cane ospitato nel canile Pippolandia, l’amministrazione comunale erogherà un contributo di 400 euro l’anno, per un periodo di tre anni.

«I cittadini avranno la possibilità di prendere in affidamento un amico a quattro zampe direttamente dal canile dove attualmente sono ospitati i cani recuperati dalla strada. Queste adozioni dirette sono una novità assoluta con cui l’amministrazione crede di poter contrastare efficacemente il triste fenomeno del randagismo, generato spesso da cani vittime di abbandoni», commenta il sindaco, Nicola Sassu. «Finora i servizi di custodia e mantenimento in convenzione  non si sono rivelati un rimedio efficace a ridurre il sovraffollamento del canile e non promuovono l’adozione degli animali, costituendo invece un costo oneroso per la collettività; inoltre  la permanenza degli animali nei canili per lunghi periodi  riduce la possibilità che gli stessi possano essere reinseriti e/o adottati», conclude il primo cittadino.

«Con questa soluzione scelta dalla Giunta, a  guadagnarci non sono solo gli amici a quattro zampe e i cittadini che li adottano, ma anche l’amministrazione comunale. Il costo annuo  che la collettività  sostiene per  un animale ricoverato in canile è di circa 800 euro annui; con questo sistema di adozione si avrà un risparmio di 400 euro per i primi tre anni, fino all’abbattimento totale del costo negli anni successivi», spiega l’assessore Ottavio Ligas.

La procedura da seguire per adottare un cane è semplice: chi ha intenzione di accogliere un cane deve compilare la specifica modulistica presente sul sito istituzionale e portare la domanda al Comando del Corpo di Polizia Locale di Sennori, il quale valuterà la richiesta e provvederà ad assegnare l’animale al richiedente trasmettendo la comunicazione alla Asl per la registrazione del nuovo proprietario all’Anagrafe canina. Le foto dei cani sono pubblicate sulla sezione “Adotta un cane” del sito internet del Comune, e si potrà concordare una visita al canile per vedere e conoscere l’animale.

Ulteriori informazioni possono essere richieste al Corpo di Polizia Locale, contattando il  Comandante Enrico Cabras ai numeri telefonici 079/3049264 – 079/3049263.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?