In spiaggia con Fido. L’ordinanza dell’autorità portuale, annunciata nei giorni scorsi è in itinere, ma c’è chi l’ha già data per scontata e ha anticipato i tempi. Spiagge libere di Zinola e dello Scaletto alle Fornaci, ieri mattina. Due bagnanti che hanno pensato bene di andare a prendere il sole con l’adorato quattrozampe. Apriti cielo. Proteste, telefonate ai vigili urbani. Cani in spiaggia? «L’ho letto sul giornale…Ho letto che ora si può» si sono giustificati con gli agenti municipali i padroni dei due cani. Sono rimasti, probabilmente, al titolo, perchè se avessero letto bene l’articolo avrebbero capito che l’ordinanza non è ancora in vigore e comunque consentirebbe di portare Fido in spiaggia, d’accordo, ma in stabilimenti balneari attrezzati. Nel caso di ieri mattina, i due bagnanti sono stati invitati a lasciare la spiaggia, a riportarsi a casa il cane. «Qui non ci può stare – hanno spiegato i vigili urbani -. Non è permesso». Niente multa, ma soltanto una ramanzina, considerata la buona fede dei due bagnanti. Ma al Comando dei vigili urbani non nascondono una certa preoccupazione e guardano con apprensione l’assalto alle spiagge domenicale: «Non vorremmo che questa situazione sfuggisse di mano – spiegano – Il rischio è che altre persone seguano l’esempio di quei due bagnanti, che prendano alla lettera questa ordinanza».  

Ordinanza che riguarderà i comuni costieri sotto l’Autorità di sistema (Bergeggi, Vado Ligure, Savona, Albissola Marina) e che prevede a discrezione dei titolari di bagni marini il permesso di accettare i cani. Ma a certe condizioni. Gli animai, infatti, devono essere innanzitutto vaccinati, avere il libretto sanitario, essere dotati di microchip. Negli stabilimenti balneari, poi, dovrà essere trovato uno spazio idoneo per padroni e i loro amici a quattro zampe, anche se non sono previsti ombrelloni e sdraio in aree recintate come sulla Riviera romagnola. E ancora i cani non potranno fare il bagno e i padroni dovranno portarli fuori dagli stabilimenti balneari periodicamente per fare loro i bisogni. Non si fa cenno, dunque, alle spiagge libere. Sono escluse dall’ordinanza. Per quelle, i padroni di cani devono aspettare. A Savona c’è un progetto di spiaggia attrezzata per cani, ma al momento è rimasto nel cassetto per i costi elevati, soprattutto per quel che riguarda l’organizzazione dei servizi. L’alternativa potrebbe essere un bando di gara dell’Autorità di sistema per affidare a terzi la gestione della spiaggia.  

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2022 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?