E’ allarme gattini randagi a Sanremo. L’estate 2016 ha registrato numeri record di cucciolate nelle colonie feline. Una vera e propria emergenza animale che sta mettendo a dura prova il lavoro dei volontari. La richiesta di aiuto arriva dalla sezione locale dell’Enpa e dalla Lega del Gatto matuziana.

Nel nostro ‘gattile’ al rifugio abbiamo circa 50 gatti e in questo momento è colmo anche il ricovero – spiega Doriana dall’Enpa di Sanremo – anche le volontarie o le donne che solitamente ci aiutano non hanno più spazio per accoglierli. Cerchiamo stalli per i gattini dai 40 giorni ai 2 mesi di età, qualcuno che se ne prenda cura temporaneamente“. 

Tanti cuccioli randagi hanno infatti bisogno di essere tolti dalla strada, allattati e presi in custodia in attesa di una futura adozione. “Ci sono diverse gatte incinte e gattini per la strada che bevono dalle pozzanghere. Alcuni rimangono orfani perché le mamme vengono investite dalle auto, come accaduto in zona San Lorenzo, dove per giorni una gatta è rimasta a terra, ferita” – racconta l’impiegata dell’Enpa.

Un quadro pericoloso, aggravato spesso dall’indifferenza e crudeltà di chi decide di sbarazzarsi delle cucciolate. “Venerdì scorso una signora ci ha portato 3 gattini di 15 giorni trovati vicino ai bidoni della spazzatura a Verezzo – racconta ancora Doriana – Un altro gattone rosso di due anni è stato abbandonato con il suo trasportino davanti ai Carabinieri“.

Per fortuna ci sono anche tanti amanti degli animali in campo ma le forze non bastano. Lo conferma Mimma, storica volontaria della Lega del Gatto di Sanremo, associazione convenzionata con il Comune per la sterilizzazione dei randagi. Dal 2007, l’Asl ha infatti interrotto i programmi di sterilizzazione per carenze igienico sanitarie dei locali messi a disposizione dal comune matuziano e da allora enti e associazioni per la protezione degli animali chiedono quanto meno che venga delegato il compito a studi veterinari liberi professionisti.

Il Comune ci dà un contributo ma poi ci sono le spese veterinarie, le cure, le degenze, il cibo etc.. – spiega Mimma – sterilizziamo circa un centinaio di gatti all’anno ma non possiamo arrivare ovunque. Io curo le colonie feline censite ma anche il privato dovrebbe fare il suo e dovremmo tutti darci una mano, segnalando le gatte delle colonie feline“.

Gatti randagi a parte, anche il 4 zampe domestico, spesso, non viene sterilizzato contribuendo nel breve periodo alla proliferazione felina se lasciato libero di girare. La sterilizzazione del gatto ha un costo che varia dai 100 ai 150 euro, ma è l’unico strumento per arginare la sovrappopolazione felina (una gatta va in calore tre volte all’anno) ed evita il contagio di malattie mortali tra gatti.

Ma come si deve comportare chi trova un gatto o lo vuole sterilizzare?Se è un privato che adotta il gatto da noi – spiega Mimma della Lega del Gatto – quando è il momento di sterilizzare lo aiutiamo grazie a delle tariffe convenzionate con alcuni veterinari. Il privato che prende un gatto, così come un cane, fa comunque una scelta responsabile e sa che dovrà affrontare delle spese per mantenerlo. Diversamente per i randagi è bene segnalarci ogni situazione“.

In passato abbiamo aiutato tutti, ma Enpa al momento, non può sostenere tutte le spese per le sterilizzazioni come ha fatto fino a poco tempo fa. – aggiunge Doriana dell’Enpa – Le richieste di aiuto per prendere i gattini arrivano da tutte le parti. Servirebbe un vero e proprio gattile, abbiamo chiesto in passato al Comune un terreno dove crearlo, non abbiamo i soldi per comprarlo ma saremmo disposti ad attrezzarlo“.

Collaborazione, sterilizzazioni e volontariato: sono queste le richieste da parte di Enpa e Lega del Gatto per superare l’emergenza. Aiuti economici, ma anche logistici con persone disposte ad accogliere temporaneamente i gatti senza famiglia o in fase di degenza.

“In 10 anni di attività, avrò sterilizzato circa 700/800 gatti – racconta Mimma – una sterilizzazione a noi costa 80/90 euro. Chiedo ai sanremesi di darci una mano, mancano i mezzi e i volontari. E’ un lavoro faticoso ma bisogna fare qualcosa. Perché a dicembre si ricomincia con le cucciolate e sarà di nuovo emergenza“.

Per info e segnalazioni Enpa: ufficio piazza San Siro 38 0184- 575000 cell: 320- 9087243, Rifugio Strada San Pietro 96, telefono 0184- 504044 o cell: 3209087247 –  Lega del Gatto: sede via Francia 6, telefono: 0184-532523

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2021 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?