LAJATICO. Ronnie è un simpatico meticcio in cerca di una casa. Quando è stato trovato abbandonato, lungo la strada, in un piccolo centro dell’Alta Valdera, era deperito e aveva il corpo straziato. Qualcuno gli aveva tirato più volte sostanze acide addosso. Aveva numerose piaghe che, dopo diversi mesi di medicazioni e cure, sono finalmente guarite. E ora Ronnie è pronto per trovare qualcuno disposto a volergli bene. «Nonostante che sia deluso e impaurito dall’essere umano, cerca persone sensibili, pronto ad amarlo e a fargli capire che l’amore e il rispetto, anche se rari, esistono», dice la dottoressa Rossella Prosperi, presidente dell’associazione “Amici Animali a 4 zampe”, onlus che gestisce il canile “La valle incantata” sulle colline di Lajatico.Poi c’è anche Rudy, cane di 5 chili, sfuggito ad un’altra storia di maltrattamenti che è stato da poco adottato da una famiglia speciale che saprà dargli quell’amore che per otto anni non ha mai conosciuto.
Sono solo due storie di cani strappati ad una triste condizione dai volontari dell’associazione che da quando ha aperto il canile a Lajatico, nell’ottobre 2014, ogni anno recupera sul territorio della provincia oltre 380 cani che, per fortuna, restano per poco tempo nei box del canile. La vera forza di questa associazione, che in poco tempo ha conquistato le simpatie dei cittadini e delle amministrazioni locali, è proprio questa. Cioè quella di ricercare il benessere degli animali cercando di mantenerli il minor tempo possibile nei box del canile e di favorirne le adozioni.
Ma il parco canile “La valle incantata” e l’associazione portano avanti numerosi progetti nelle scuole di Pontedera, così come in altre di Palaia e Forcoli e di altri comuni che sono convenzionati con l’associazione. Corsi che aiutano i ragazzi ad avere maggiori attenzioni verso gli amici animali e che li mettono in contatto con il mondo del lavoro con percorsi di alternanza scuola-lavoro, come è stato fatto con gli studenti della IV liceo classico di Pontedera. «Hanno seguito 30 ore di teoria e hanno lavorato per 60 ore con noi al canile. È stata un’esperienza davvero interessante», dice Prosperi.L’associazione ha allestito (grazie all’aiuto della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato) e ha già messo a disposizione del territorio anche un’ambulanza veterinaria, operativa 24 ore su 24 anche se un vero taglio del nastro ufficiale ancora non c’è stato.«Il nostro impegno sul territorio è costante – spiegano alcune volontarie – anche se è sempre abbastanza alto il numero dei cani che vengono abbandonati. Un fenomeno che aumenta ancora di più durante l’estate e che possiamo contrastare anche attraverso l’educazione nelle scuole per arrivare a costruire un rapporto diverso con i nostri amici a quattro zampe».Molti Comuni – Pontedera, Cascina, Calci, Collesalvetti, Fucecchio, Ponsacco e Terricciola – si affidano all’associazione “Amici animali a 4 zampe” per raccogliere i randagi: con questo servizio sono stati ridotti i costi per mantenere i cani abbandonati. «Ai Comuni chiediamo di investire in progetti sociali. Riuscire a portare la pet therapy nelle scuole è importante, abbiamo visto che i cani sono di grande aiuto per bambini che sono alle prese con disagi. Siamo riusciti a fare mangiar una bambina anoressica e a sbloccare, grazie alla vicinanzacon un cane, una bambina che aveva difficoltà a parlare», aggiunge la presidente.L’associazione, che tutti possono aiutare con il contributo del 5 per mille, ha firmato una convenzione con il tribunale di Pisa per accogliere persone che devono svolgere servizi socialmente utili.

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2023 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?