Il Comune di Varallo a muso duro contro la vendita per asporto e consumo di bevande in bicchieri e bottiglie di vetro e contro i padroni di cani che non rispettano alcune regole, in primis la pulizia dopo i bisogni degli amici a quattro zampe. Due le ordinanze firmate dal sindaco Eraldo Botta e già in vigore. Come era già stato anticipato per questioni di ordine e sicurezza torna attivo (da tempo a Varallo vige in certi periodi dell’anno) il divieto che riguarda il vetro e che tocca, come trasgressori, sia venditori e baristi che consumatori. Le multe variano tra 50 e 100 euro, 200 in caso di recidiva.  

Il divieto, che sarà attivo fino a gennaio, dovrà essere reso noto dai commercianti attraverso una specifica cartellonistica. La vendita per asporto di bevande in bottiglia e bicchieri è bandita per gli esercizi di somministrazione di alimenti o bevande, anche quelli autorizzati in forma temporanea, per i circoli privati, le attività artigianali e quelle di commercio di prodotti alimentari (in questo caso entro le 21, dopo quest’ora si possono vendere i contenitori in vetro ma solo accuratamente confezionati per impedirne il consumo immediato) e per i commercianti su area pubblica.  

I controlli sono rigorosi e con l’Alpàa alle porte non si faranno sconti. Le motivazioni dei limiti sono scritte nell’ordinanza: «L’abbandono di bottiglie e bicchieri fuori dagli appositi contenitori – si legge – nei giorni di grande afflusso di visitatori e manifestazioni, soprattutto nelle ore notturne, in caso di rottura diventa un pericolo per l’incolumità dei pedoni e del patrimonio pubblico e privato. Anche il semplice stazionare all’esterno di bar o ristoranti di gruppi di persone può generare episodi di euforia collettiva che possono portare all’utilizzo dei contenitori come oggetti contundenti o da frantumare a terra». 

Stessa rigidità verso chi non rispetta il senso civico portando a passeggio per gli spazi pubblici di Varallo il proprio cane. La multa più elevata di 500 euro è per chi non raccoglie gli escrementi e non li deposita nei contenitori per i rifiuti solidi urbani (e le infrazioni vengono controllate anche attraverso la videosorveglianza, ore notturne comprese). Ma una sanzione di 100 euro è prevista anche per chi non lava subito con acqua le zone pubbliche sporcate dai cani.  

CONTATTACI

Non siamo in giro in questo momento. Ma potete inviarci una e-mail e vi risponderemo al più presto.

Sending

©2020 ForumCani.com

or

Log in with your credentials

Forgot your details?